Un viaggio nel cervello umano con Oculus Rift

Il fondatore di Second Life e di High Fidelity, con le Università di San Diego e San Francisco, ha creato un sistema che mostra su schermo le reazioni del cervello agli stimoli.

,

I neuroscienziati della UCSD (Università della California, San Diego) e della UCSF (Università della California, San Francisco) hanno creato Glass Brain, un software in grado di mostrare in tempo reale le reazioni agli stimoli del cervello umano. In collaborazione con il fondatore di Second Life e di High Fidelity, Philip Rosedale, nel corso del recente festival South by Southwest (SXSW), è stato mostrato il funzionamento di Glass Brain: usando un modello 3D del cervello, ottenuto con risonanza magnetica, e con l’ausilio del motore grafico Unity 3D, su schermo sono apparsi gli impulsi di luce che descrivono l’attività cerebrale mentre con Oculus Rift è stato possibile letteralmente “viaggiare” nel cervello. In futuro la tecnologia potrebbe avere grandi implicazioni per la realtà virtuale e le comunicazioni digitali.

Oculus Rift - [Edizione: Regno Unito] è oggi disponibile su Amazon a 454 €