QR code per la pagina originale

F1 2009 Wii

Nella Formula 1 su Wii lo spettacolo latita. Confidiamo nelle versioni HD...

Voto WebNews
6,7
Data di uscita

20 Novembre 2009

Giudizi
  • Giocabilità8,1
  • Grafica6,2
  • Sonoro5,5
  • Multiplayer6,9
  • Longevità7,0
Pro

Sistema di controllo efficace. Buona sensazione di velocità e framerate costante. Discreta l’intelligenza artificiale dei piloti avversari

Contro

Comparto grafico ampiamente migliorabile. Sonoro altrettanto deludente. Modalità di gioco scarne, così come il look di menu ed elementi contestuali

Di ,

Giocabilità

Come anticipato in sede di introduzione, i problemi più evidenti di F1 2009 esulano quasi totalmente dalla sfera del gameplay. Pur non presentando chissà quale innovazione concettuale, né tantomeno l’introduzione di qualche insolita modalità di gioco, il titolo della Codemasters trova solide fondamenta in un modello di guida reattivo ed equilibrato, cui fa da eco un framerate pressoché impeccabile.

In linea con la maggior parte dei racing game disponibili nel catalogo Wii, anche F1 2009 consente l’impiego del volante con Wiimote integrato e, in tal senso, va senz’altro rimarcata l’efficacia di tale combinazione.

Complice un’interfaccia di controllo molto sensibile, si ha sempre la piacevole sensazione di controllare appieno il comportamento dell’auto, il che spiana la strada a una certa sperimentazione… In altre parole, non sarà l’utente a doversi adattare al modello di guida previsto dal gioco, bensì il contrario, con tutto ciò che ne consegue.

Con buona pace dei guidatori più esperti, abbiamo incontrato diverse difficoltà nel guadagnarci il podio durante la nostra carriera in F1 2009 e non certo a causa della sopraccitata suscettibilità dei prototipi automobilistici. Grazie al supporto di un’intelligenza artificiale piuttosto imprevedibile, infatti, gli avversari tendono ad affrontare il percorso con manovre e attitudini alquanto varie, distaccandosi dai tipici binari preordinati.

Come ogni racing game che si rispetti, inoltre, anche F1 2009 offre il suo lauto campionario di visuali e inquadrature più o meno efficaci; non di meno, è palese che la scelta della visuale interna favorisca un approccio più studiato, mentre quella esterna risulti più adatta ai giocatori con tendenze arcade. Vista, poi, la generale profondità del modello di guida e la rispondenza del motore fisico, saremmo portati a consigliare la prima soluzione, anche in virtù di una maggiore sensazione di velocità.

Alla luce della carenza di valide alternative alla classica modalità carriera, come pure di un’opzione multiplayer all’altezza di quella ormai rintracciabile nella quasi totalità delle produzioni a tema, non possiamo omettere l’aver trovato l’incedere del gioco tediante. È quindi probabile che solo i giocatori più coriacei riusciranno a portare a termine un’intera stagione o a viverne più d’una… Per quanto i parametri di longevità siano ampi, non si può dunque guardare a essi  come a un vero e proprio valore aggiunto.

Giudizio tecnico

Il comparto tecnico di F1 2009 rappresenta, senza dubbio, l’anello debole della catena e non possiamo davvero esimerci dall’esprimere la nostra delusione a riguardo… Forse perché ormai viziati dalle meraviglie visive in alta risoluzione regalateci da Codemasters con titoli del calibro di Race Driver Grid e Colin McRae Dirt 2, ci aspettavamo in effetti qualcosa di più e questo tenendo comunque ben presenti i limiti naturali della console Nintendo.

Al di là della forzata povertà architettonica e paesaggistica legata alla struttura dei reali circuiti automobilistici, F1 2009 presenta infatti modelli poligonali piuttosto rozzi, cui sono state applicate texture altrettanto spartane e routine di animazione solo sufficienti.

È senz’altro evidente che tali sbavature siano da ricondurre a determinati compromessi di natura tecnica volti a garantire un framerate sempre costante, ma nessuno ci toglie dalla testa che gli sviluppatori siano stati fin troppo prudenti in tal senso!

A compromettere ulteriormente l’appeal di un progetto che non offre chissà quale spettacolo per gli occhi, subentra purtroppo un comparto sonoro altrettanto rimaneggiato, che vive per lo più di monotone musichette ed effettistica insoddisfacente. I motori delle auto di F1 2009 sono gracchianti e fastidiosi e spingeranno i più ad abbassare drasticamente il volume, per sopraggiunta intolleranza acustica.

Povero in termini di stile e presentazione, limitato sotto il profilo grafico, ma senz’altro valido in ottica gameplay, F1 2009 finisce dunque con lo smentire le promesse dei suoi produttori, rivelando i tipici tratti dell’opera incompiuta o, manco a dirlo, del classico antipasto da servire in salotto, prima di passare alla portata principale…