QR code per la pagina originale

SBK09 Superbike World Championship

La Milestone torna in pista con un significativo salto di qualità

Voto WebNews
8,0
Data di uscita

8 Maggio 2009

Giudizi
  • Giocabilità8,5
  • Grafica8,0
  • Sonoro7,0
  • Multiplayer8,0
  • Longevità8,5
Pro

Modello di guida equilibrato e versatile. Comparto grafico migliorato. Modalità multiplayer avvincente e ben assemblata

Contro

Comparto sonoro migliorabile. Sporadici cali di framerate e alcuni episodi di tearing

Di ,

Giocabilità

Contrariamente ai simulatori di auto, i itoli dedicati alle moto hanno sempre incontrato una certa difficoltà nello sfoggiare un sistema di controllo bilanciato e accessibile a ogni tipo di utente. Se i giochi di impostazione più arcade proponevano difatti un modello di guida troppo semplice e irrealistico, quelli di stampo simulativo presentavano al contrario una curva di apprendimento fin troppo ostica, che finiva per scoraggiare gran parte dei giocatori.

Nel tentativo di trovare una sorta di punto di incontro tra queste due filosofie, i ragazzi della Milestone avevano già elaborato una soluzione piuttosto efficace ai tempi dell’edizione ‘08 di SBK, proponendo ben 6 differenti stili di guida cui affidarsi in base alle proprie attitudini al manubrio. Va dunque da sé che il principale obiettivo del gameplay di SBK09 sia stato quello di affinare ulteriormente questo dettaglio e riprodurre così un sistema di gioco ancor più equilibrato ed accessibile.

In termini pratici, SBK09 è ora in grado di adattarsi alle esigenze di ogni giocatore. Se i maniaci dei settaggi avranno dunque modo di gestire ogni parametro tecnico della propria moto e affrontare così tutti i percorsi tenendo conto delle sollecitazioni dei tracciati, delle traiettorie ideali da seguire e dello stesso comportamento del veicolo sotto determinate condizioni meteorologiche, gli utenti meno esigenti potranno invece concentrarsi solo sulle gare, lasciando al fido meccanico virtuale di supporto il compito di preparare tutti gli assetti.

Aggiungendo a questa sorprendente duttilità strutturale il supporto di un’intelligenza artificiale altrettanto versatile, si intuisce subito quanto possa essere appagante prender parte a una gara di SBK09 e quanto risulti esaltante guadagnarsi un bel podio.

A patto di scegliere il modello di guida più adatto alle proprie inclinazioni, non si avrà mai la sensazione che qualcosa avvenga per caso, né che i propri successi dipendano dai demeriti degli avversari… Addio, dunque, alla tipica frustrazione, per i meno esperti, di sentirsi in balia della moto e mai in grado di domare curve e chicane.

Le stesse considerazioni sono applicabili alla parallela modalità multiplayer, dove le sfide sono suddivise per categoria di esperienza e rese quindi sempre equilibrate.

Di conseguenza, possiamo dire senza tema di smentita che i ragazzi della Milestone sono riusciti abilmente a migliorare un sistema di gioco già ampiamente collaudato ed efficace!

Giudizio tecnico

Come i reduci di SBK08 ricorderanno, il comparto tecnico rappresentò senz’altro l’aspetto più debole del progetto. Sebbene la riproduzione delle moto e dei rispettivi piloti apparisse generalmente efficace, i tracciati risultavano troppo spogli e i pochi elementi di contorno a bordo pista realizzati con eccessiva approssimazione.

Nel tentativo di colmare nel miglior modo possibile queste lacune, senza compromettere però elementi fondamentali come la fluidità dello scrolling e la risoluzione delle texture, per SBK09 gli sviluppatori hanno concentrato gran parte dei loro sforzi sull’ottimizzazione del motore grafico, un’impresa non priva di insidie, ma comunque riuscita. Senza riserve.

Oltre a sfoggiare tutt’una serie di fascinose routine di illuminazione dinamiche e una cura per la fisica che si riflette in incidenti piuttosto spettacolari, la cosmesi visiva di SBK09 presenta finalmente un coefficiente tecnico competitivo e questo significa luccicanti riflessi sugli chassis delle moto, effetti particellari di ottima fattura (fumo e pioggia in primis) e piste molto più vive. È innegabile che l’aggiunta di tanti particolari a bordo pista riesce ad allontanare quella fastidiosa sensazione di vuoto sofferta nel precedente capitolo della serie.

Se, come abbiamo anticipato in sede di giocabilità, il sistema di controllo di SBK09 appare quanto mai efficace e versatile, un ulteriore sforzo sarebbe stato apprezzato per l’assemblaggio del comparto audio. Nulla da obiettare sulla credibilità dei rombi delle moto, sia chiaro, ma la presenza di una valida telecronaca e una migliore rappresentazione del tifo del pubblico avrebbero potuto conferire ulteriore spessore al progetto…

Generalmente solido nel framerate, straordinariamente equilibrato nel gameplay e ora anche bello da vedere, SBK09 ha raggiunto una considerevole maturità, il che lo rende un acquisto praticamente obbligato per tutti gli appassionati delle due ruote.