QR code per la pagina originale

WWE Smackdown vs. Raw 2011

Molte novità interessanti, ma i vecchi limiti tecnici ne riducono l'efficacia

Voto WebNews
8,3
Data di uscita

29 Ottobre 2010

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica8,0
  • Sonoro8,5
  • Multiplayer8,0
  • Longevità9,0
Pro

La modalità WWE Universe garantisce massima longevità. Menu opzioni ricchissimo. Buon multiplayer. Modelli poligonali ben realizzati. Ottimo sonoro

Contro

Modalità Road to Wrestlemania limitata da storyline pretestuose. Diverse sbavature tecniche. Sistema di controllo migliorabile per prese e interazione con gli oggetti. Fondali e backstage scarni

Di ,

Trama

WWE Smackdown VS Raw 2011 arriva nei negozi in un momento molto delicato per la World Wrestling Entertainment. Orfana di alcune tra le sue star più celebrate, la federazione di Stamford continua difatti ad accusare un netto calo di popolarità, reso ancor più evidente dal parallelo successo riscosso un po’ ovunque dalle Mixed Martial Arts. Forse perché allertati da questa crisi, i produttori della THQ hanno deciso di investire parecchie risorse nella realizzazione del gioco, consentendo così agli sviluppatori della Yuke’s di affinare molte delle innovazioni introdotte dalla sua versione precedente.

Il risultato di questo sforzo è tutto racchiuso nella modalità WWE Universe: sintesi perfetta tra l’ordinario Career Mode di un tempo, l’intrigante opzione General Manager e la sempreverde sezione Exhibition, essa si sviluppa sulle trame di un infinito calendario di eventi WWE cui il giocatore potrà prender parte arbitrariamente, scegliendo con altrettanta libertà quale superstar interpretare tra le oltre 70 disponibili e quale match combattere tra quelli presenti in cartellone.

Mediante l’impiego di un sistema di generazione casuale delle rivalità, dei fuori-onda e della stessa organizzazione dei futuri Pay-Per-View, WWE Smackdown VS Raw 2011 elaborerà in autonomia le conseguenze di ogni intervento effettuato dall’utente, garantendogli così l’opportunità di seguirne le evoluzioni. Un processo, questo, che può essere portato avanti per decenni e finisce con l’incorporare ogni singolo aspetto della vita di un protagonista della WWE, dalla gestione del rapporto col pubblico, alla conduzione di interviste e faccia a faccia, nonché dai contatti con gli altri lottatori alle interferenze negli incontri altrui. Il tutto senza, ovviamente, escludere scalate ai titoli di categoria e siparietti alquanto imprevedibili!

Per quanto il WWE Universe Mode possa risultare a volte dispersivo, il suo implemento si rivela a dir poco fondamentale per il successo di WWE Smackdown VS Raw 2011. Grazie ad esso, infatti, il wrestling game della THQ si trasforma di fatto in una vera e propria creatura in costante evoluzione, la cui versatilità non potrà che garantire longevità e divertimento ai massimi livelli.

Ad ogni modo, per non scontentare quei giocatori che preferiscono un’esperienza di gioco più lineare, gli sviluppatori hanno comunque accostato al WWE Universe la classica modalità Road to Wrestlemania, attraverso la quale sarà possibile vivere una serie di storyline pre-confezionate, aventi come protagonisti i volti più noti della federazione. Eccezion fatta per la possibilità di girovagare per il backstage in cerca di occasionali side-quest e altre amenità del genere, questa modalità ripropone soluzioni già esplorate in passato. Povera di contenuti e spesso viziata da trame narrative pretestuose, essa si risolve nella conduzione di una singola stagione di wrestling, durante la quale l’icona impersonata avrà modo di fronteggiare i suoi rivali fino alla conquista del main event di Wrestlemania.

Qualora tutto ciò non bastasse a saziare la vostra sete di opzioni e modalità alternative, segnaliamo anche la pronta riproposizione di elementi ben noti come il nutrito editor di creazione delle Superstar. Non di meno, però, in WWE Smackdown VS Raw 2011 ora è persino possibile dedicarsi alla produzione di inediti Pay-Per-View da condividere in Rete con gli amici. Dulcis in fundo, troviamo l’inesauribile sezione Multiplayer, al cui interno ci si potrà come sempre sbizzarrire tutti insieme allestendo ogni sorta di match disponibile in catalogo, Royal Rumble inclusa! Tra le novità offerte in questo ambito, troviamo anche l’implemento di un insolito segmento co-op, grazie al quale due utenti potranno fare squadra e puntare al titolo di coppia di categoria.

Dal punto di vista tecnico, WWE Smackdown VS Raw 2011 propone più o meno l’impianto di sempre, tanto che sarà difficile scovare gli elementi che lo distinguono dalle precedenti edizioni del franchise. Lo spettacolo offerto si attesta quindi su parametri standard, eccellendo soltanto in fatto di modelli poligonali. Oltre ad essere molto somiglianti alle controparti reali, i wrestler ostentano texture molto convincenti, che beneficiano dell’applicazione di svariati effetti speciali  come la progressiva sudorazione dei corpi.

Anche le animazioni evidenziano una certa accuratezza. Ritoccate ad hoc laddove necessario, le “signature moves” dei lottatori più famosi appaiono, ad esempio, più realistiche che mai, e lo stesso accade per quanto riguarda colpi generici quali clothesline, suplex e body slam.

Seppur arricchito da una maggior libertà di manipolazione degli oggetti di scena (es. tavoli, sedie, scale ecc.), il motore fisico di supporto non riesce però a gestire il tutto con adeguata precisione… Al di là delle antiestetiche compenetrazioni di poligoni riscontrabili nell’ambito delle manovre più elaborate, talvolta si ha ancora la sensazione che i corpi non abbiano un peso effettivo e ciò non può che vanificare l’impatto scenico di alcune proiezioni.

Un altro aspetto grafico che continua a non convincere è, poi, rappresentato dai fondali delle arene e dei backstage che le circondano. Entrambi gli elementi continuano ad apparire scarni e raffazzonati, come dimostrato eloquentemente dalla congestionata rappresentanza di tifosi sugli spalti.

Discorso inverso per il sistema di controllo, il quale, allineandosi con i progressi maturati ai tempi dell’edizione 2010, favorisce un approccio piuttosto morbido anche per i neofiti del brand. Generalmente efficace per quanto riguarda l’esecuzione di colpi quali chop, pugni, calci e manovre in corsa, l’interfaccia presenta qualche punto morto più evidente nella gestione delle prese: con un po’ di pratica, però, non sarà in ogni caso difficile intuire i corretti tempi di reazione.

Volendo essere pignoli, possiamo sottolineare che il sistema di interazione con gli oggetti non risulta sempre reattiva come si converrebbe: perdere un Ladder Match a causa di queste sbavature può rivelarsi parecchio frustrante… Rispetto al passato, questi episodi appaiono comunque meno invadenti, il che riduce al minimo l’impatto negativo sul gameplay.

Prima di passare alle conclusioni, segnaliamo infine l’assoluta qualità del reparto sonoro. Puntualmente sorretto dalla presenza di tutti i jingle che accompagnano solitamente gli atleti al ring, WWE Smackdown VS Raw 2011 presenta infatti un doppiaggio strepitoso, che si avvale della partecipazione di tutte le più celebri star dell’attuale palcoscenico WWE.

Tirando le somme, WWE Smackdown VS Raw 2011 si conferma un prodotto valido e particolarmente ricco di opzioni che, di certo, non mancherà di tenere impegnati per molto tempo i fan storici del marchio. Se la modalità WWE Universe arricchisce non poco l’appeal del progetto, continuano però a sussistere alcune problematiche di natura tecnico-concettuale che gli impediscono di ergersi al di sopra dei suoi più recenti predecessori.