QR code per la pagina originale

Amazon Fire (2015): shopping in formato 7 pollici

La versione 2015 del tablet Amazon Fire da 7", basato sul consueto Fire OS 5, conferma le aspirazioni multimediali (ma soprattutto commerciali) di Bezos.

Voto WebNews
7,4
Prezzo

€ 60

Giudizi
  • Caratteristiche6,5
  • Design7
  • Prestazioni6,5
  • Qualità prezzo9,5
Pro

Prezzo estremamente contenuto, profonda integrazione con i servizi Amazon, buone funzionalità da media player

Contro

Comparto hardware di fascia bassa, Fire OS ufficialmente incompatibile con le app di Google Play, fotocamera low-end

Di 2 ottobre 2015

Il numero uno dell’e-commerce ha ormai da tempo fatto il suo ingresso nel mercato dei dispositivi mobile, forte dell’esperienza acquisita nel corso dell’ultimo decennio con la linea di ebook reader a marchio Kindle. Una delle new entry di quest’anno è la nuova versione di Amazon Fire, un tablet da 7 pollici offerto al lancio con un prezzo decisamente aggressivo: 59,99 euro. In vendita a partire dal 30 settembre, il device è progettato innanzitutto per favorire l’accesso ai servizi e alle piattaforme del gruppo di Jeff Bezos, sia per quanto riguarda gli acquisti online che per la fruizione dei contenuti multimediali come libri, film e brani musicali.

Il comparto hardware

Con un esborso economico tanto contenuto non si può certo pretendere l’acquisto di un prodotto top di gamma. Il comparto hardware offerto dal nuovo tablet Amazon non fa eccezione, ma se si tiene in considerazione il prezzo di vendita risulta comunque di buona fattura. Il processore quad core se la cava piuttosto bene nella gestione delle app di uso comune e la possibilità di inserire una scheda microSD aggiuntiva sopperisce alla memoria interna di soli 8 GB. L’accesso a Internet avviene tramite WiFi (nessuna connessione mobile) e il display si comporta in maniera più che discreta nella visualizzazione di immagini e filmati, nonostante la risoluzione limitata.

Discorso differente per le due fotocamere integrate, anteriore e posteriore, entrambe da 2 megapixel. La qualità degli scatti lascia a desiderare, soprattutto nelle situazioni di scarsa illuminazione (niente flash). Non si pensi dunque di poter utilizzare il dispositivo per poi stampare le immagini o per un uso che non sia la condivisione via chat o email. Lo stesso discorso vale per l’obiettivo frontale dedicato alle videochiamate. Riassumendo, queste sono le specifiche tecniche del tablet.

  • Display: 7 pollici (risoluzione 1024×600, 171 ppi);
  • processore: quad core da 1,3 GHz;
  • memoria interna: 8 GB;
  • slot microSD: schede fino a 128 GB;
  • fotocamera posteriore: 2 megapixel;
  • fotocamera frontale: 2 megapixel;
  • connettività: WiFi;
  • audio: altoparlante e microfono integrati;
  • batteria: fino a sette ore di autonomia con utilizzo misto;
  • dimensioni: 191x115x10,6 mm;
  • peso: 313 grammi.

Dotazione: cosa c’è nella confezione

Nella confezione sono inclusi, oltre al tablet, un caricabatterie con cavo micro-USB per l’alimentazione da presa a parete, un cartoncino che illustra il posizionamento degli slot sul dispositivo e un piccolo manuale con le informazioni di base sul prodotto. Sullo store online di Amazon è comunque possibile acquistare accessori come custodie, protezioni per lo schermo, schede di memoria e un’assicurazione contro danni di natura accidentale causati ad esempio da cadute, contatto con liquidi o animali domestici.

Il design

In termini di design, il nuovo Amazon Fire presenta una scocca con finitura posteriore opaca, piacevole al tatto e bella da vedere, con il logo della società invece esso in evidenza da un intaglio lucido. Qualche dubbio sulla qualità dei pulsanti fisici e sul posizionamento dello slot micro-USB per la ricarica, tutti raccolti (insieme al microfono e al jack audio) sul lato superiore. Una scelta che testimonia la natura multimediale del dispositivo, poiché la regolazione del volume risulta più intuitiva e accessibile quando il display è mantenuto in orizzontale, ad esempio durante la riproduzione dei filmati.

L’altoparlante (mono) è invece posto sul retro, nell’angolo inferiore destro. Questo fa sì che, se si desidera ascoltare della musica, si è costretti a mantenere il tablet con lo schermo rivolto verso il basso per non smorzare il volume. La qualità non è delle migliori, ma grazie alla presenza del modulo Bluetooth il segnale audio può essere facilmente inviato in modalità wireless a qualsiasi speaker compatibile. Come già detto, non manca inoltre il jack da 3,5 mm (anch’esso sul lato superiore) per l’utilizzo di cuffie o auricolari.

Cuore Android, ma ben nascosto

Il punto debole del nuovo Fire non è rappresentato dal comparto hardware, che pur non essendo da top di gamma esce dalla prova a testa alta in considerazione di un prezzo d’acquisto decisamente contenuto. Il vero tallone d’Achille è costituito dal software, soprattutto per chi ha dimestichezza con l’ecosistema Android. Il sistema operativo Fire OS 5 (nome in codice Bellini) è basato sulla versione Lollipop della piattaforma Google, ma le applicazioni e i servizi di bigG non sono utilizzabili se non ricorrendo a qualche workaround.

Non si tratta certo di una novità, ma all’atto dell’acquisto non c’è modo di accedere alla posta di Gmail, ad esempio, se non configurando l’applicazione E-mail preinstallata oppure ricorrendo all’interfaccia Web. In fatto di browser, è presente Silk e Chrome può essere utilizzato solo con un installazione manuale dell’APK. Le funzionalità offerte possono essere ampliate senza troppe difficoltà aggiungendo Google Play (in Rete si trovano numerose guide per farlo), altrimenti il catalogo di applicazioni e giochi offerti è limitato a quello dell’App-Shop di Amazon, così come l’accesso a libri, video e musica.

Buona invece la funzionalità di Parental Control offerta da Fire OS, pensata per mantenere i più piccoli al riparo da eventuali insidie nascoste in Rete, così come per evitare spese indesiderate sugli store. In definitiva, la piattaforma messa a punto da Amazon è ben più che una semplice personalizzazione dell’interfaccia e questo, se da un lato garantisce un accesso immediato ai servizi del gruppo, dall’altro rende ostica la fruizione di tutto ciò che solitamente è associato all’ecosistema Android, dunque il catalogo di Play Store e gli strumenti a marchio Google. Se ne tenga conto in sede d’acquisto, considerando comunque la possibilità di poter aggirare la limitazione in modo piuttosto semplice e soprattutto senza l’obbligo di effettuare il root del dispositivo.

Il verdetto

Chi vuole un tablet hi-end per l’esecuzione di giochi next-gen o per la produttività deve rivolgere le proprie attenzioni altrove. Per chi è invece alla ricerca di un dispositivo per l’intrattenimento in ambito domestico, magari da regalare a chi ha ancora poca dimestichezza con la tecnologia, il nuovo Amazon Fire può rappresentare la scelta giusta. Come già detto, il punto di forza principale è costituito dal rapporto qualità-prezzo: per 59,99 euro si acquista un dispositivo dalle dimensioni contenute, con un design tutto sommato solido, adatto alla navigazione Web, all’ascolto della musica, alla riproduzione dei filmati e alla lettura dei libri.

Commenta e partecipa alle discussioni