QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Next: recensione e prezzo

Questa novità Android-based di Samsung è uno smartphone economico e tascabile, ma completo.

Prezzo

€ 299

Giudizi
  • Caratteristiche7,5
  • Connessioni8
  • Design6,5
  • Qualità prezzo7
Pro

Piccolo e maneggevole

Contro

Manca il tasto dedicato per la fotocamera

Di , 31 Gennaio 2011

Design arrotondato e colorato

Il Samsung Galaxy Next (precedentemente noto come Galaxy Mini GT-S5570) è una delle più attese novità Samsung per il mercato Android. In arrivo sul mercato con la versione 2.2.1 dell’OS di Google, e da noi provato in anteprima, si presenta con la classica personalizzazione del produttore coreano e un design arrotondato, allegerito da un pizzico di colore, dato dalle strisce colorate sui bordi.

Questo smartphone ha un display da 240×320 pixel con un touchscreen capacitivo e multitouch dalla reattività davvero notevole. Si avvale di 3 tasti funzione, sotto il display, di un connettore microUSB e jack da 3,5 mm per gli auricolari, posti in alto, mentre, sulla destra, sono collocati il tasto per accensione e blocco del telefono e l’alloggiamento per la microSD (supportata fino a 32 GB) e sulla sinistra, i tasti volume.

Sul retro trovano posto una fotocamera da 3,2 megapixel, senza autofocus né flash, e l’altoparlante. L’alloggiamento della SIM è celato dalla batteria ,che deve obbligatoriamente essere rimossa per permetterne l’inserimento.

Galleria di immagini: Samsung Galaxy Next

La tastiera è del tutto virtuale, disponibile a scelta tra quella Samsung e quella SWYPE. Per la tastiera Samsung sarà possibile avvalersi del testo predittivo xT9 e della comoda funzione di inserimento vocale. Potrete inoltre scegliere tra la tastiera QWERTY, che diventerà molto più comoda in modalità landscape, la tastiera con scrittura a mano disponibile in due varianti (consigliata la modalità 2, per la scrittura in corsivo) oppure la tastiera 3×4.

I materiali del Samsung Galaxy Next sono discreti, piacevoli al tatto, anche se scomoda è l’apertura della cover posteriore – che si ottiene tirandola verso l’alto, dalla fessurina posta in basso sul retro. L’autonomia è nella media di questa tipologia di telefoni, avvalendosi di una batteria da 1200 mAh, con la quale si riesce a fare, mediamente, una giornata di intensa attività. Le misure contenute lo rendono maneggevole: 60,6×110,4×12,1 mm per 104,3 gr di peso.

Le personalizzazioni delle schermate Home sono quelle classiche di Android, dunque gli widget (tra i quali segnaliamo il comodo “Controllo Programmi”, che permette di sapere sempre quali programmi sono attivi e quanta memoria stanno occupando ed, eventualmente chiuderli) e gli sfondi Classici o Live.

 

La rete è il suo forte

Il Samsung Galaxy Next non è potentissimo, ma lo è quanto basta, dimostrandosi decisamente più performante nell’area della connettività che non in quella multimediale.

Questo telefono è un GSM quad-band nonché EDGE, UMTS e HSDPA fino a 7,2 Mbps. Il browser permette la visualizzazione di pagine complesse e la navigazione è agevolata dal multitouch. Non manca il Wi-Fi, con annessa la possibilità di usare l’apparecchio come Modem Remoto tramite il Tethering USB. Inoltre è possibile condividere la connessione dati anche con altri dispositivi compatibili, nel quale caso il NEXT diventa un hot-spot Wi-Fi a tutti gli effetti.

C’è anche il Buetooth, versione 2.1, per poter scambiare file con altri dispositivi o, semplicemente, sfruttare il vivavoce della vostra autoradio.

Più utile che dilettevole

Per la comunicazione, il Samsung Galaxy Next ha tutto il necessario, ad eccezione delle push-mail, che sono supportate solo per GMAIL. Dunque potrete mandare o ricevere MMS multislide, SMS semplici e concatenati o ancora e-mail e messaggi su Facebook tramite l’apposita applicazione, che, nella nuova versione, offre anche il supporto per la chat.

Potrete usare questo telefono anche come navigatore satellitare grazie al ricevitore GPS integrato, in abbinamento con il Navigatore di Google offerto a corredo. Tra le altre funzionalità preinstallate, ci sono il client di YouTube, il comodissimo QuickOffice, per la gestione di file Word, Excel, PowerPoint e PDF, la Radio FM con RDS, il player multimediale per la riproduzione di audio e video.

Tirando le somme, il Samsung Galaxy Next, di per sé, non è potentissimo, ma nel complesso si comporta bene: buone la ricezione del segnale e la qualità audio in chiamata, decisamente poco performante la fotocamera. Si tratta, insomma, di un telefono entry-level, ma con funzioni avanzate, consigliabile, se non altro per il prezzo, che dovrebbe essere intorno ai 200 euro (al momento della stesura di questo articolo, il prezzo ufficiale di lancio non è ancora noto).