Speciale Samsung Galaxy S9: senza cornici, più potente

samsung-galaxy-s9

Samsung Galaxy S9: senza cornici, più potente

Samsung Galaxy S9 era probabilmente lo smartphone Android più atteso del 2018, merito delle innovazioni introdotte dai predecessori e della combo design-funzionalità che caratterizza da sempre tale gamma. Annunciato il 25 febbraio, l'uscita nei negozi è prevista a partire dal 16 marzo, a un prezzo di partenza pari a 899 euro e 999 per la variante S9+.

Un design di grande appeal, con cornici sottilissime e schermo Super AMOLED da 5,8 pollici con bordi arrotondati, processore Exynos superveloce, 4 GB di RAM, 64 GB di storage e fotocamere rinnovate con innovazioni lato software e sulla registrazione video ne costituiscono parte delle specifiche top.

Di

[widget_video]

Dopo mesi di indiscrezioni, il Samsung Galaxy S9 è stato ufficializzato al Mobile World Congress 2018 di Barcellona a fianco del modello Samsung Galaxy S9+ con schermo più ampio. Design che ricalca quello, di successo, della generazione precedente, comparto hardware ulteriormente avanzato, fotocamere profondamente migliorate così da garantire scatti e video di migliore qualità, anche con effetto bokeh, e Android 8.0 Oreo a bordo: i nuovi smartphone della casa sudcoreana pongono le basi per il resto dei telefoni con cuore Android rilasciati nel 2018 e tentereranno di superare il principale rivale, iPhone X di Apple, che sin dal debutto ha catturato l’attenzione della quasi totalità dei consumatori alla ricerca di un device con caratteristiche top.

I riflettori sono ancora una volta puntati sul Galaxy S9: caratteristiche, funzionalità in cui la parola d’ordine è “evoluzione”. I nuovi smartphone seguono il tracciato iniziato dai precedenti modelli, ottimizzando molti aspetti per portarli a un livello superiore. L’uscita sul mercato arriva prima del previsto, in diverse colorazioni, a un prezzo leggermente superiore rispetto a quanto visto in passato.

Uscita ()

Presentato il 25 febbraio durante l’evento Unpacked organizzato in occasione del Mobile World Congress 2018 di Barcellona, l’uscita del Samsung Galaxy S9 e la conseguente disponibilità nei negozi avverrà a soli 20 giorni dal reveal, ovvero a partire dal 16 marzo 2018 nei colori Midnight Black, Coral Blue e Lilac Purple. Lo stesso lancio è previsto per la variante Galaxy S9+.

Prezzo ()

Al lancio in Italia, il Galaxy S8 costava 829 euro mentre il prezzo del Samsung Galaxy S9 è fissato a 899 euro, con la variante Plus che sarà acquistabile a 999 euro. Un costo al pubblico leggermente maggiorato, questo a causa della volontà della casa produttrice di includere componenti hardware di maggior valore per meglio competere contro il rivale Apple e con gli altri top di gamma con cuore Android.

Design ()

L’estetica del Galaxy S8 ha stupito pubblico e critica grazie al form factor a 18:9 e alla cornice sottilissima che lo ha caratterizzato; il design del Samsung Galaxy S9 non si discosta troppo da quella formula, ritenuta vincente e anche capace di aver spinto le vendite del predecessore. Nello specifico il nuovo smartphone vanta un design premium, che ne facilità anche l’ergonomia, ove spiccano i materiali premium come vetro e alluminio posti su un Infinity Display con aspect ratio da 18:9 e bordi edge-to-edge. Le cornici sono sottilissime, rendendo lo smartphone non solo bellissimo da vedere ed elegante ma anche molto più piccolo degli altri dispositivi con schermi di dimensioni equivalenti. La scocca posteriore presenta un elemento di differenziazione rispetto alla serie precedente, nello specifico relativa alla posizione del lettore di impronte digitali spostato sotto la fotocamera sul retro, e non accanto come fatto con il modello S8.

Per quanto concerne le dimensioni, il Samsung Galaxy S9 dispone di uno schermo da 5,8 pollici mentre la variante più grande, il Galaxy S9+, possiede un display da 6,2 pollici; grazie al suo pannello più piccolo, il modello S9 può contare dunque su ingombri (147.7 x 68.7 x 8.5 mm e 163g di peso) più ridotti dell’opzione phablet (158.1 x 73.8 x 8.5 mm e 189g di peso). I bordi curvi che hanno caratterizzato i modelli S8 e S8+ vengono mantenuti anche nella nuova generazione di smartphone.

Samsung Galaxy S9: scheda tecnica ()

La scheda tecnica del Samsung Galaxy S9 (modello SM-G960) e quella del Galaxy S9+ Plus (modello SM-G965) includono specifiche di altissimo livello, rendendo i due smartphone un nuovo punto di riferimento per la categoria dei device mobile del 2018:

  • Schermo: 5,8 e 6,2 pollici Super AMOLED con rapporto 18:9
  • Risoluzione: QHD+ da 2960 x 1440 pixel e 570ppi per il modello Galaxy S9, QHD+ da 2960 x 1440 pixel e 529ppi per il Galaxy S9+
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845 (versione USA) ed Exynos 9810 (versione Europa)
  • RAM: 4 / 6 GB
  • GPU: Mali-G72
  • Memoria interna: a partire da 64 GB espandibile via microSD fino a 400 GB
  • Fotocamera posteriore da 12 megapixel Super Speed Dual Pixel nel Samsung Galaxy S9, dual-camera da 12 megapixel con secondo sensore e zoom 2x nel Galaxy S9+
  • Stabilizzazione ottica dell’immagine
  • Fotocamera frontale con sensore da 8MP con autofocus (f/1.7)
  • Connettività: dual SIM, LTE Cat.18, Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC, USB Type-C 2.0
  • Dimensioni e peso: 147.7 x 68.7 x 8.5 mm e 163g di peso per Galaxy S9, 158.1 x 73.8 x 8.5 mm e 189g di peso per Galaxy S9+
  • Batteria: 3000 / 3500 mAh
  • Certificazione IP68
  • OS: Android 8.0 Oreo con Samsung Experience
  • Variante: Dual SIM con un Hybrid SIM slot che permette di inserire una nano SIM con una microSD o due Nano SIM

Caratteristiche e prestazioni ()

Il baricentro dei nuovi Samsung Galaxy S9 e Samsung Galaxy S9+ è ancora una volta l’Infinity Display con aspect ratio da 18:9 e bordi edge-to-edge, contornato da cornici sottilissime. I due smartphone di nuova generazione dispongono delle migliori specifiche tecniche possibili, che li rendono particolarmente veloci e performanti; a bordo, il nuovissimo processore Qualcomm Snapdragon 845, successore dello Snapdragon 835 che ha alimentato ogni telefono Android di fascia alta nel 2017 e che, come reso noto di recente, offrirà una serie di miglioramenti tra cui un 30% in più di prestazioni grafiche, fino al 30% in più di efficienza energetica, funzionalità wireless avanzate e una maggiore sicurezza. Oltre a tali migliorie, il nuovo SoC di Qualcomm include un chip dedicato all’intelligenza artificiale, che dovrebbe dare una spinta all’assistente virtuale di Samsung (Bixby). Il chipset montato invece nelle versioni internazionali del terminale è l’Exynos 9 Series 9810 di terza generazione, rivelato ufficialmente lo scorso novembre.

RAM

Il SoC del Galaxy S9 è supportato da un quantitativo di RAM pari a 4 GB mentre per il Samsung Galaxy S9+ vi sono a bordo ben 6 GB, quantitativo oggi necessario negli smartphone con cuore Android se si desidera un prodotto veloce ed efficiente, che non subisca alcun tipo di rallentamento. A disposizione degli utenti uno storage da 64 GB, ulteriormente estendibile tramite schede di memoria microSD fino a 400 GB, un jack per le cuffie e una batteria da 3000 mAh e da 3500 mAh per la variante Galaxy S9+. Il comparto audio è firmato da AKG e presenta una coppia di altoparlanti stereo che danno vita a un suono virtual surround che, paragonato a quello offerto su Galaxy S8 e S8+, è di 1,4 volte più intenso e con bassi ulteriormente potenziati. Inoltre, grazie alla tecnologia Dolby Atmos, è come se il suono si muovesse attorno all’utente, in una sorta di ambiente tridimensionale.

Modulo Wi-Fi

Tra le altre caratteristiche del Samsung Galaxy S9 non mancano il supporto alla ricarica wireless (senza fili), la resistenza all’acqua, agli urti e alla polvere e un lettore per le impronte digitali posizionato nel retro del telefono, proprio sotto la fotocamera così da permettere di utilizzare questo sistema di sblocco più agevolmente, insieme a tutti gli altri sensori visti nel modello di precedente generazione. Per quanto concerne il sistema di riconoscimento biometrico, i nuovi Galaxy non presentano grosse novità rispetto ai precedenti modelli. I nuovi top di gamma Android dispongono anche dei sistemi di riconoscimento facciale e di scansione dell’iride; in particolare, grazie alla funzione Scansione Intelligente, sono in grado di combinare la scansione dell’iride e la tecnologia di riconoscimento del viso per sbloccare il dispositivo in modo rapido, in qualsiasi ambiente.

I nuovi Samsung Galaxy S9 saranno i primi smartphone in Italia a poter sfruttare la rete 4.5G di Vodafone fino a 1 Gbps di velocità. Il sistema operativo al lancio è Android 8.0 Oreo, come sempre personalizzato attraverso l’interfaccia utente realizzata internamente da Samsung, la Samsung Experience 9.0.

Fotocamere ()

Il Galaxy Note 8 monta il primo sistema dual camera di Samsung ed era logico che anche uno dei due device della gamma Galaxy S9 disponesse di tale, innovativa, soluzione. Infatti, mentre il modello S9 monta a bordo una singola fotocamera con sensore Super Speed Dual Pixel da 12 Megapixel e nuovo obiettivo con stabilizzazione ottica e doppia apertura focale variabile (f/1.5 e f/2.4) – che presenta una sensibilità superiore per scattare foto di qualità in ogni condizione di luce e per realizzare video in super slow-motion, il Galaxy S9+ dispone di un secondo sensore posteriore da 12MP (f/2.4) dunque di una dual camera con funzione di zoom 2x che permette di realizzare scatti con effetto Bokeh. La fotocamera frontale ha un sensore da 8 megapixel in entrambe le soluzioni.

La fotocamera viene utilizzata anche per il riconoscimento degli oggetti con Bixby, così l’utente ha la possibilità di effettuare la traduzione in tempo reale di un menu o di un cartello, visualizzare informazioni sull’oggetto inquadrato e le calorie dei cibi, aprendosi in tal modo a nuove possibilità d’utilizzo.

Video

Un comparto imaging tanto avanzato nel comparto fotografico si rispecchia anche in quello video: Samsung Galaxy S9 consente infatti di realizzare Super Slow-Motion a 960 fps e registrare video in 4K sino a 60fps. Inoltre, per la fotocamera frontale è disponibile la nuova funzione “My Emoji” che permette di creare una sorta di avatar digitalizzato dell’utente che, utilizzando un algoritmo di apprendimento automatico, analizza un’immagine 2D dell’utente e mappa più di 100 delle sue caratteristiche facciali per creare poi un modello 3D che rispecchia e imita le sue espressioni. Questa funzione arriva probabilmente sulla scia delle Animoji introdotte in iPhone X, che hanno riscosso tanto successo tra i fan della mela morsicata e che dunque Samsung vuole offrire anche all’utenza Android, potenziandola ulteriormente.

Software ()

Oltre a eseguire la nuova versione del sistema operativo mobile Google, Android 8.0 Oreo, Samsung Galaxy S9 e S9+ arrivano sul mercato con diverse novità in ambito software, tra cui la nuova app SmartThings, una sorta di hub da cui l’utente può gestire tutti gli oggetti IoT (Internet of Things) connessi. A disposizione anche Knox 3.1, nuova versione della piattaforma di sicurezza targata Samsung che sfrutta l’accesso biometrico dei dispositivi per proteggere l’accesso a file e applicazioni.

Anche l’assistente virtuale Bixby è stato aggiornato, utilizzando ora realtà aumentata e tecnologie di deep learning per fornire informazioni utili sull’ambiente circostante. L’assistente è capace di riconoscere gli oggetti in tempo reale e di fornire agli utenti informazioni nella parte superiore dell’immagine che la fotocamera sta inquadrando. Non mancano anche servizi di traduzione LIVE e altro ancora.

Programma Supervalutazione ()

Insieme all’annuncio dei nuovi Samsung Galaxy S9, la casa sudcoreana lancia, anche in Italia, una peculiare promozione per cui chi prenota uno dei nuovi smartphone entro il 15 marzo potrà accedere al programma di Supervalutazione che offre una supervalutazione dell’usato sino a 450 euro. Inoltre, chi prenota il nuovo top di gamma entro il 7 marzo potrà riceverlo con una settimana di anticipo.

Conclusioni ()

Samsung Galaxy S9 è in definitiva uno smartphone più competitivo che mai sotto il profilo tecnico, caratterizzato da un design borderless, da un comparto imaging avanzato e alimentato dall’ultima versione del sistema operativo di Google, Android 8.0 Oreo, più veloce e ricco di funzionalità rispetto alla release precedente. iPhone X sarà come sempre il diretto rivale da affrontare, ma non solo: Google (con Pixel), OnePlus, Huawei, LG, Xiaomi e Oppo continuano a conquistare considerevoli quote del mercato globale degli smartphone, pertanto Samsung punta tutto sulla nuova gamma per cercare di mantenere ancora una volta la leadership nel settore.

Immagine: igzz via iStock