QR code per la pagina originale

Lenovo IdeaCentre Q150:

Lenovo propone un elegante Nettop equipaggiato con piattaforma nVidia ION di seconda generazione

8,0
Prezzo

€ 190

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Prestazioni8
  • Dotazione8
  • Qualità prezzo8
Pro

Dimensioni e peso, piattaforma grafica, processore Dual Core, HDMI

Contro

Assenza di una unità ottica integrata

Lenovo IdeaCentre Q150 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 18 giugno 2010

Sta bene ovunque

La piattaforma ION 2 di nVidia trova la sua naturale collocazione in sistemi come il Lenovo IdeaCentre Q150, un Nettop dalle linee estetiche eleganti, destinato a occupare una posizione di eccellenza all’interno del proprio salotto come base di partenza per una postazione multimediale.

Caratterizzato da un design raffinato, questo mini PC può essere facilmente collocato in qualunque ambiente, grazie al peso contenuto e alle dimensioni ridotte, che permettono di posizionarlo anche al di sopra di affollate scrivanie. Misura, infatti, 172x152x20,3 millimetri per un peso complessivo di circa 760 grammi. Attraverso una apposita staffa VESA, è addirittura possibile collocarlo dietro al display, per nasconderlo completamente dalla vista e liberare ulteriore spazio. Se non si desidera ricorrere a tale soluzione, una generosa base garantisce tutta la stabilità di cui si ha bisogno.

 

Principali caratteristiche

Nonostante le ridotte dimensioni, il Lenovo IdeaCentre Q150 propone una scheda tecnica di discreto livello, che gli consente di affrontare diverse attività. Ovviamente, questo sistema non è stato progettato per eseguire applicazioni particolarmente complesse o titoli ludici impegnativi, ma piuttosto per offrire il massimo delle prestazioni in ambito multimediale e nell’intrattenimento.

La piattaforma nVidia ION 2 si occupa della sezione video, riuscendo a rendere fluidi filmati anche in alta definizione (supporto Full HD). Questa caratteristica fa del Q150 una perfetta postazione multimediale da collegare, eventualmente, a un televisore anche di generose dimensioni.

Il processore è un Intel Atom PineView Dual Core D510 (opzionalmente è possibile scegliere il D410 Single Core) su piattaforma Pine Trail con grafica integrata X3150. La memoria di sistema è di 2 GB mentre l’hard disk può raggiungere i 250 GB di capacità (come nella versione da noi testata). Queste specifiche tecniche sono perfettamente in linea con le attuali tendenze di mercato e rappresentano una configurazione classica per sistemi di questo tipo.

La sezione audio è composta da un controller Surround HD da 5.1 canali che consente la riproduzione di contenuti multicanale per ricreare atmosfere sonore realistiche e avvolgenti. La resa di questo comparto è piuttosto buona e, del resto, non si nutrivano dubbi a riguardo, data la natura di questo dispositivo. Il Lenovo IdeaCentre Q150 mette a disposizione anche i classici connettori audio per la connessione di cuffie e microfono.

Galleria di immagini: Lenovo IdeaCentre Q150

 

Porte e interfacce

Uno degli aspetti più interessanti di questo prodotto è, senza dubbio, rappresentato dal numero e dalla tipologia di porte e interfacce disponibili in una struttura così compatta. Il lato posteriore del Lenovo IdeaCentre Q150 ospita le uscite video VGA e HDMI, due porte USB (delle quattro disponibili), la porta della scheda di rete Ethernet oltre ai jack audio. La collocazione in posizione strategica di tali connettori contribuisce a mantenere ordine sulla scrivania e a nascondere parzialmente i cavi di collegamento.

Lenovo offre, inoltre, una mini tastiera QWERTY con controlli multimediali e trackball integrato, acquistabile separatamente, che conferma il carattere orientato all’intrattenimento del Q150. Infatti, tramite questo accessorio, che sfrutta la tecnologia wireless, è possibile comandare le varie funzioni multimediali del dispositivo restando comodamente seduti sul proprio divano.

Uno degli aspetti che potrebbero far storcere il naso è l’assenza di un’unità ottica integrata, ma le dimensioni stesse del Nettop precludono tale possibilità. D’altro canto è sempre possibile collegare un masterizzatore esterno all’occorrenza o sfruttare i numerosi servizi di streaming online.

Ottimi i valori di rumorosità, che ben si sposano con un’atmosfera dedicata alla visione di film e all’ascolto di musica. Durante l’utilizzo, infatti, non si è potuto notare nessun significativo disturbo.

Notizie su: ,