QR code per la pagina originale

Nikon Coolpix P1000

La fotocamera compatta Nikon Coolpix P1000 con zoom ottico 125x permette di acquisire ogni minimo dettaglio dell'inquadratura anche dalle grandi distanze.

Di , 10 Luglio 2018

Nikon Coolpix P1000 è una fotocamera compatta che nasce con l’obiettivo dichiarato di rispondere alle esigenze di coloro che desiderano catturare ogni dettaglio dell’inquadratura anche dalle grandi distanze, grazie al suo zoom ottico 125x e al sistema di stabilizzazione che aiuta a eliminare i movimenti involontari della mano quando si lavora con le focali più lunghe. È inoltre un dispositivo dall’ingombro contenuto e versatile, che strizza l’occhio anche ai videomaker.

Design ()

Pur arrivando a un ingrandimento tanto spinto, il corpo macchina mantiene dimensioni relativamente contenute: 146,3×118,8×181,3 mm (sporgenze escluse) con un peso che si attesta a 1,415 Kg (batteria e schede di memoria incluse). Un punto di forza del design è costituito dal display LCD da 3,2 pollici integrato sul retro, con risoluzione 921.000 punti e che può essere inclinato e girato in qualsiasi direzione, così da semplificare la gestione dell’inquadratura indipendentemente dalla posizione di scatto, ad esempio sul cavalletto. In alternativa è possibile affidarsi al mirino elettronico con pannello da 2.360.000 punti. Il layout dei comandi è ben organizzato, così da poter accedere a ogni funzione in modo rapido e semplice.

Scheda tecnica ()

L’acquisizione delle immagini è gestita da un sensore da 16 megapixel (CMOS da 1/2,3 pollici) affiancato dal processore EXPEED che si occupa dell’elaborazione. Come già detto, ciò che rende unica la Coolpix P1000 è l’obiettivo NIKKOR che offre la possibilità di arrivare con lo zoom ottico fino a un ingrandimento 125, addirittura fino a 250x sfruttando la modalità Dynamic Fine Zoom. L’escursione focale varia da 24 a 3000 mm (equivalente nel formato 35 mm), così da offrire una buona versatilità e adattabilità a ogni situazione, mentre l’apertura del diaframma va da f/2.8 a f/8.

La distanza minima di messa a fuoco è pari a 30 cm, con l’AF gestito da un sistema a rilevazione di contrasto. Non mancano i moduli wireless (WiFi IEEE 802.11b/g e Bluetooth 4.1) da sfruttare per la connettività SnapBridge che consente di inviare rapidamente le immagini acquisite a uno smartphone o a un tablet, anche durante la fase di ripresa, così da poterle immediatamente elaborare oppure condividere. Per quanto riguarda la registrazione video si segnala il supporto alla definizione 4K con framerate 30 fps. Per le foto è invece ovviamente presente il RAW, utile per effettuare interventi in fase di post-produzione senza compromettere la qualità del risultato finale. Infine, la batteria EN-EL20a offre un’autonomia dichiarata sufficiente per effettuare circa 250 scatti con una sola ricarica.

Scatti di prova ()

Alleghiamo di seguito alcuni scatti di prova realizzati con la Coolpix P1000, pubblicati dal produttore nipponico sulle pagine del proprio sito ufficiale, dove è possibile trovare anche informazioni dettagliate sui parametri impiegati in fase di acquisizione. Così Nikon presenta il dispositivo, illustrandone alcuni dei possibili ambiti di utilizzo.

Se si desidera realizzare foto di una superluna o riprendere filmati dei cuccioli che lasciano il nido, la Coolpix P1000 è la soluzione ideale. La portata incredibile dello zoom da grandangolo a super teleobiettivo significa disporre della libertà di includere l’intera scena o di ingrandire i dettagli più fini. Inoltre, questo mega zoom compatto pesa meno di un quarto del peso di una fotocamera reflex con teleobiettivo innestato: questa caratteristica la rende una soluzione eccezionale per fare escursioni o viaggiare.

Prezzo e disponibilità ()

Al momento dell’annuncio non sono state diffuse informazioni ufficiali in merito alla commercializzazione della Nikon Coolpix P1000 in Italia. Il produttore ha comunque reso noto che la fotocamera arriverà sul mercato statunitense nel mese di settembre al prezzo di 999 dollari. È dunque molto probabile che il dispositivo possa arrivare anche nel nostro paese con le medesime tempistiche e con lo stesso esborso economico.