Da Samsung un LCD a 400 Hz

Samsung, per l’imminente IFA 2009 di Berlino, sta per lanciare un televisore LCD a 400Hz. La nuova tecnologia è descritta come il passo successivo agli esistenti schermi Samsung con tecnologia a 200Hz, anche se utilizza un diverso metodo di inserimento dei frame.

Gli attuali TV LCD a 100/120 Hz (100Hz = Europa, 120Hz = USA) e a 200/240 Hz usano algoritmi avanzati per il calcolo delle nuove immagini e per il loro inserimento nel flusso video, al fine di rendere il movimento più fluido.

Lo schermo a 400Hz (480Hz o per il mercato statunitense) che Samsung va a presentare, utilizza un algoritmo che sfrutta un principio della fisica dell’occhio umano che va sotto il nome di BFI/DFI: tale acronimo (Black/Dark Frame Insertion) è una tecnica che prevede l’inserzione, per un tempo brevissimo, di frame di colore nero tra i fotogrammi originali del filmato.

Normalmente l’occhio umano non “dimentica” immediatamente la luce, ma essa persiste per qualche attimo sulla retina. Lavorando in tale maniera, il video è come se costringesse l’occhio a “resettarsi” e dare quindi una risposta più pronta alle sollecitazioni visive dell’immagine successiva.

Non ci rimane che attendere qualche giorno per provare l’effettivo miglioramento dell’immagine con la tecnica usata da Samsung.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti