Dell taglia i costi non pagando le ferie

La crisi economica ha paralizzato i mercati e sono in aumento le società che per fronteggiarla hanno deciso di tagliare i costi destinati alle risorse umane.

Una fra queste è Dell, la nota società produttrice di PC che si trova oramai da parecchi mesi in una situazione particolarmente critica. L’ultima trimestrale presentata fu un disastro a due cifre: -17% sull’utile.

Né la decisione di abbassare i prezzi sui prodotti varata da Michael Dell lo scorso settembre, né il piano di tagli che coinvolge 8.900 lavoratori della società, si sono rivelate soluzioni risolutiva.

Ed è così che il board della società è arrivato ad inviare, lunedì mattina, un’email ai suoi dipendenti chiedendo loro di rinunciare al pagamento di 5 giorni di ferie.

“L’azienda si aspetta comunque un consolidamento dell’industria tecnologica globale”

Ha dichiarato Dell durante una conferenza stampa tenutasi martedì a San Francisco.

“In attesa che ciò avvenga la società si concentrerà sui nuovi investimenti, primi fra tutti quelli nel settore del cloud computing”.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti