QR code per la pagina originale

ASUS ExpertBook B9: il 14” più leggero al mondo

L’ultimo arrivato della famiglia professional di ASUS batte ogni record di leggerezza e mantiene tutte le specifiche al top.

8,9
  • Recensione
Prezzo

€ 1.900

Giudizi
  • Caratteristiche9,2
  • Design9,2
  • Prestazioni8,8
  • Qualità prezzo8,2
Pro

Design, dimensioni e peso, connettività e porte, autonomia

Contro

Qualità audio al di sotto delle aspettative

Di , 1 Settembre 2020

Si chiama ASUS ExpertBook B9 (B9450) ed è l’ultimo arrivato dell’offerta ASUS Business, che raccoglie i PC dedicati a soddisfare gli standard delle aziende moderne, soprattutto in termini di mobilità, con un peso estremamente ridotto ed ottima autonomia, oltre naturalmente ad offrire prestazioni di livello elevatissimo e ampia scelta di connettività. Vediamo come si è comportato durante i nostri test.

Caratteristiche ()

All’interno della confezione di vendita troviamo il PC con una elegante custodia in pelle nera, l’alimentatore USB-C con potenza massima di 65W ed un dongle micro-HDMI to LAN per collegare un cavo di rete Ethernet.

Il laptop è molto elegante, costruito in lega di magnesio e litio con una finitura in colore star black, oltre che ultra-resistente grazie allo standard Military Grade; le dimensioni sono di 320x203x14,9mm, contenute grazie ai bordi molto ridotti intorno al display FHD da 14” e luminosità da 300nits, ed il peso di soli 995 grammi.

Proprio i bordi ridotti intorno allo schermo permettono al laptop di essere inserito all’interno di uno chassis normalmente pensato per display da 13,3”, e di raggiungere un rapporto screen-to-body pari al 94%.

Il coperchio può aprirsi fino a 180° con un meccanismo in grado di migliorare l’ergonomicità della tastiera oltre che di ampliare lo spazio per la circolazione dell’aria e quindi il raffreddamento della macchina.

La tastiera è retroilluminata e resistente agli schizzi d’acqua, e sotto di essa troviamo l’ampio touchpad con funzione NumberPad per trasformarsi in tastierino numerico all’esigenza, oltre al sensore biometrico di impronta digitale.

Sopra al display non può mancare la webcam ad infrarossi compatibile con lo sblocco facciale di Windows Hello che presenta un tasto a scorrimento per azionale la cover fisica davanti all’obiettivo, per proteggere la nostra privacy ogni volta che non ne abbiamo bisogno. Ai lati della webcam abbiamo poi quattro microfoni per migliorare l’ascolto e la cancellazione del rumore, e compatibili con Alexa (purtroppo – almeno per il momento – solo negli USA).

Ai lati abbiamo: una porta USB 3.1 Gen2, il jack combo da 3,5mm, il lock Kensington e i LED di stato a destra; due porte USB-C Thunderbolt 3 (per ricarica e uscita video), una porta HDMI e una micro-HDMI con funzione LAN a sinistra; sulla parte frontale è posizionato invece un LED che si attiva quando si usano Cortana o Alexa. Sotto allo chassis sono inseriti due altoparlanti stereo da 2W ciascuno ottimizzati da Harman/Kardon.

All’interno troviamo un processore Intel Core i7 10510U di decima generazione, con scheda grafica integrata, 16GB di RAM LPDDR3 ed archiviazione SSD da 1TB. Presente poi un chip TPM 2.0 per la sicurezza (Trusted Platform Module) per mantenere al sicuro i dati sensibili dell’utente e dell’azienda. Le connettività comprendono invece il WiFi 6 (ax) dual-band ed il Bluetooth 5.0.

La batteria a quattro celle da 66Wh può garantire fino a 24 ore di autonomia, mentre la ricarica rapida tramite alimentatore USB-C riesce a ricaricare il portatile da zero al 60% in soli 39 minuti. Il sistema operativo è Windows 10 Pro, e troviamo il software MyASUS per collegare uno smartphone e accedere a una serie di integrazioni fra cui il trasferimento rapido di file e URL, accesso remoto ai file e mirroring dello schermo.

ExpertBook B9 è anche certificato dall’Intel Project Athena, a garanzia del raggiungimento di elevati standard di prestazioni, autonomia, connettività e form factor.

Prezzo ()

ASUS ExpertBook B9 (B9450) è disponibile nei principali negozi di elettronica e informatica al prezzo consigliato di €1899.

Recensione ()

Abbiamo usato il nuovo laptop della linea ASUS Business durante la stagione estiva, apprezzando soprattutto le dimensioni compatte e il peso particolarmente contenuto che ci hanno consentito di averlo sempre dietro senza alcun problema anche durante le escursioni in montagna.

Ed infatti è il form factor la prima cosa che abbiamo notato non appena aperta la confezione: design elegante, dimensioni compatte, bordi molto ridotti, ma ciononostante una moltitudine di porte e connettività per ampliare l’utilizzo in base ad ogni esigenza. Apprezziamo la presenza della doppia porta USB-C, ormai essenziale non solo per caricare la batteria ma anche per collegare un monitor compatibile o un hub, ed apprezziamo la disponibilità anche della porta HDMI da usare con monitor non di ultimissima generazione o con proiettori, oltre che della classica USB-A e del jack combo.

Ottima anche la scelta di implementare il nuovo standard di connettività wireless, il WiFi 6 infatti inizia a diffondersi e riesce a garantire connessioni dati più stabili e veloci quando si è in presenza di un router compatibile ed è ormai un criterio di scelta per un PC portatile, soprattutto in ambito professionale.

Decisamente gradevole la visione grazie al display ad alta risoluzione con ampio angolo di visione ed elevato gamut di colori. Sia che si voglia lavorare su documenti Office che si pensi ad un momento di svago con un film dalla piattaforma streaming preferita, il risultato sarà sempre ottimo. Peccato solo che l’audio, nonostante i due speaker stereo e la calibrazione di Harman/Kardon non sia all’altezza: anche mettendo il volume al massimo spesso non si riesce a sentire bene soprattutto il parlato, ma anche sulla qualità musicale ci saremmo aspettati di più e abbiamo preferito optare per degli auricolari. Vero che un PC business non ha focus sul multimediale, ma anche video o audio conferenze richiedono un audio di qualità.

Buona la tastiera, con tasti ampi e una buona corsa che ne rende la pressione confortevole. Veloci e precisi gli sblocchi biometrici di Windows Hello, sia che si scelga il lettore di impronta digitale che invece si preferisca lo sblocco con il volto, e particolarmente apprezzabile la scelta di posizionare una copertura fisica davanti alla webcam in modo da poterla chiudere completamente quando non ne abbiamo bisogno, per una maggior privacy in caso di hack. Il touchpad invece presenta una funzione particolare e tipica di molti portatili ASUS: con una pressione prolungata nell’angolo in alto a destra compare un tastierino numerico retroilluminato che possiamo utilizzare quando abbiamo bisogno di inserire molti numeri, ad esempio in un foglio Excel, o fare i conti con la calcolatrice.

Decisamente valide le prestazioni, e con un hardware di questo livello non poteva essere altrimenti: il processore i7 di decima generazione è una garanzia sia per la velocità di elaborazione che per il ridotto consumo energetico, e abbinato ai 16GB di RAM anche le operazioni più pesanti vanno sempre lisce. Certo per sessioni di gaming o per un editing video elaborato sarebbe meglio poter disporre di una scheda grafica dedicata e non di una condivisa, ma ricordiamo che stiamo parlando di una macchina business e non di una pensata per creators o gamers.

Ci ha soddisfatto anche l’autonomia, che ci permette di lavorare anche più di una giornata senza bisogno di avere dietro il caricabatteria. In caso di necessità poi possiamo aggiungere qualche ora di energia usando il caricatore dello smartphone (uno universale con Power Delivery riesce a caricare benissimo, meglio se PD 3.0 con potenza elevata) ma l’alimentatore originale riesce sempre a garantire una velocità di ricarica superiore. Peccato che l’azienda abbia implementato un alimentatore piuttosto grande e scomodo da portarsi dietro, quando ormai è possibile utilizzare trasformatori compatti e leggeri come quelli di uno smartphone.

Interessante la possibilità di collegare lo smartphone al computer attraverso le app MyASUS (su PC) e Link to MyASUS (su smartphone Android o iOS) per trasferire in maniera semplice e veloce file da un device all’altro o per gestire completamente lo smartphone tramite mirror del display su laptop, ma dobbiamo segnalare che la gestione risulta essere spesso rallentata e non semplice come ci si aspettava.

E sicuramente interessante l’integrazione con Alexa, che grazie ai 4 microfoni presenti permette di consultare e interagire con l’assistente vocale di Amazon direttamente dal PC, ma peccato che la funzionalità sia, al momento, riservata solo agli utenti americani. Speriamo che anche noi europei possiamo presto accedervi.

Complessivamente l’ExpertBook B9 è un ottimo laptop che fa della portabilità il suo punto di forza senza però dimenticare le prestazioni, ma ad un prezzo che non possiamo definire alla portata di tutti.