QR code per la pagina originale

Leica C-Lux

Una fotocamera dalle dimensioni compatte, con zoom ottico 15x e un design che soddisfa i più esigenti dal punto di vista estetico: è la nuova Leica C-Lux.

Di , 18 Giugno 2018

Leica C-Lux è una fotocamera compatta dotata di uno zoom sufficiente per catturare anche i dettagli più lontani, senza ricorrere ad alcun tipo di interpolazione, così da ottenere un’immagine non compromessa in termini di qualità. A livello di specifiche e feature ricorda da vicino la Lumix TZ200 annunciata nei mesi scorsi da Panasonic (anche l’ottica è la stessa).

Design ()

Dimensioni contenute (113x67x46 mm), così come il peso (circa 340 grammi), per una fotocamera che fa della portabilità e della versatilità i suoi principali punti di forza. Il controllo dell’inquadratura e dei parametri di scatto può essere effettuato attraverso il display LCD da 3 pollici touch (risoluzione 1.240k punti) oppure mediante il mirino elettronico LCD da 2,33 megapixel che si trova in un angolo sul retro.

Sono presenti un’uscita micro-HDMI (Tipo D) per l’output di immagini o video e una porta micro-USB 2.0 utilizzabile sia per il trasferimento dei dati sia per la ricarica. Due le colorazioni proposte per il corpo macchina: la prima è Light Gold, che di certo non mancherà di farsi notare, mentre la seconda è la più sobria Midnight Blue.

Il mirino elettronico della fotocamera compatta Leica C-Lux, con risoluzione 2,33 megapixel

Il mirino elettronico della fotocamera compatta Leica C-Lux, con risoluzione 2,33 megapixel (immagine: Leica).

Scheda tecnica ()

Ciò che rende interessante Leica C-Lux è l’obiettivo DC Vario-Elmar 3.3-6.4/8,8-132mm ASPH che offre un range focale pari a 24-360mm equivalente nel formato 35mm. In altre parole, si può passare da un grandangolo piuttosto ampio a uno zoom ottico 15x così da adattarsi con disinvoltura alla maggior parte delle situazioni di scatto. A questo si aggiungono un autofocus a 49 punti e uno zoom digitale 4x che però, va ricordato, si basa sull’impiego dell’interpolazione. Per le riprese da lontano è possibile fare affidamento sul sistema di compensazione ottico a cinque assi. A questo si aggiunge il sensore MOS da 20,1 megapixel con diagonale da 1 pollice.

A livello di performance, la fotocamera arriva a 10 fps in modalità raffica, una caratteristica di cui tenere conto quando si desidera immortalare soggetti in rapido movimento, ad esempio durante gli eventi sportivi. Ancora, la registrazione video offre il supporto al formato 4K con un framerate da 30 fps e la possibilità di acquisire un flusso ininterrotto per un massimo di 15 minuti consecutivi. Scendendo al Full HD è possibile raggiungere i 60 fps.

Non mancano poi il salvataggio di immagini in RAW senza compressione, il microfono stereo integrato, un altoparlante monaurale, i moduli WiFi IEEE 802.11b/g/n e Bluetooth 4.2 (Low Energy) per la connessione ai dispositivi mobile così da effettuare il controllo remoto oppure il trasferimento rapido dei contenuti, lo slot per schede di memoria SD/SDHC/SDXC e il flash incorporato a scomparsa utile per illuminare gli ambienti chiusi, gli scenari in notturna o per aprire le ombre durante il giorno. È possibile fare affidamento anche su una sensibilità ISO che può spingersi fino a un valore di 25600. La batteria è ricaricabile agli ioni di litio, più precisamente il modello BP-DC 15 che offre un’autonomia dichiarata sufficiente per scattare fino a 400 immagini con una sola ricarica.

Prezzo e disponibilità ()

Il debutto sul mercato di Leica C-Lux è fissato per la metà del luglio 2018, al prezzo di 1.050 dollari, un esborso economico superiore rispetto al modello Lumix TZ200 citato in apertura e che offre sostanzialmente le stesse caratteristiche.

La fotocamera compatta Leica C-Lux nella colorazione Midnight Blue

La fotocamera compatta Leica C-Lux nella colorazione Midnight Blue (immagine: Leica).

Come da tradizione per il marchio, non manca una gamma di accessori pensati per accompagnare la fotocamera nell’utilizzo quotidiano: tra questi due custodie in pelle (una chiusa e una fondina aperta da tenere al collo durante le sessioni di scatto), una cinghia per portare il dispositivo sempre ben ancorato alla mano, un’altra per il polso, un marsupio dallo stile vintage e pellicole protettive per lo schermo.

Immagine: Leica