Digitale terrestre e canale provvisori: tutto quello che c’è da sapere

Sul digitale terrestre capita di trovare scritto su alcune emittenti "canale provvisorio": cosa significa e come risolvere?
Sul digitale terrestre capita di trovare scritto su alcune emittenti "canale provvisorio": cosa significa e come risolvere?

Gennaio 2022 è un periodo di forte cambiamento per la nostra televisione. Lo sapevamo già, d’altronde. Così, oltre a dare l’addio ad alcune emittenti che hanno abbandonato il digitale terrestre, lasciando spazio ad altre realtà, come la nuova Twenty Seven di Mediaset, in questi giorni ci sono diversi canali sui decoder che sono diventati  “provvisori”. Parliamo di emittenti anche nazionali, non solo quindi interregionali, accanto al cui nome e numero appare la sopracitata dicitura. Vediamo insieme cosa vuol dire e cosa bisogna fare per continuare a vederli.

Digitale terrestre  e canali provvisori

Il motivo per cui sta avvenendo tutto ciò è legato al refarming, ovverosia la riorganizzazione progressiva per l’attuazione del Piano Nazionale di Assegnazione Frequenze con la ripartizione delle frequenze tra le emittenti televisive italiane. Il processo avverrà per area geografica e finirà il 30 giugno 2022. In attuazione della nuova Road Map, rimodulata con il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 30 luglio 2021, molti canali verranno gradualmente sposate da una frequenza all’altra del digitale terrestre

Per questo motivo quindi ci sono emittenti che risultano “provvisori” in un determinato numero, in quanto entro l’estate “sanno” già che verranno “traslocate” su un altro.

Con il rilascio della banda 700 e la redistribuzione delle frequenze tra le emittenti radiotelevisive bisognerà risintonizzare i canali televisivi per poter agganciare le nuove frequenze e continuare a vedere tutti i programmi. Come fare è semplice: per quasi tutte le televisioni la procedura avviene automaticamente. Ma se invece avete una TV che non supporta la funzionalità di autorisintonizzazione, nessun problema: potrete farlo da voi manualmente.

Per aiutarvi potete dare un’occhiata all’elenco completo delle numerazioni automatiche dei canali nazionali (LCN), e quindi la numerazione associata ai canali nel momento in cui viene effettuata la ricerca automatica, disponibile a questo indirizzo. La procedura è più facile di quanto possa sembrare e alla portata di tutti. Quindi, non preoccupatevi di vedere scritto “provvisorio” in qualcuno dei vostri canali preferiti: alla fine, in un modo o nell’altro, non lo perderete.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti