Ego-search professionale

Quante volte avete cercato il vostro nome sul web? Quante volte avete cercato chi parla male di voi o vi siete crogiolati tra i complimenti trovati grazie a Google? Ebbene, ora c’è chi si propone di fare tutto ciò in modo professionale: trovare le informazioni su di te, sulla tua azienda, e riproportele perché nulla si perda e perchè il polso dell’utenza sia sempre sotto controllo.

L’idea è di eXtrapola, azienda che si propone esplicitamente per il monitoraggio di tali informazioni. La nuova proposta è quella del Vip.monitor. E noi vogliamo metterli alla prova.

[…] mentre ogni giorno in Italia vengono inseriti oltre 45.000 nuovi post sui blog, stanno cambiando velocemente i media stessi e conseguentemente gli utenti e i consumatori. Il top management di ogni azienda o ente ha sempre più la necessità di monitorare la propria visibilità e la reputazione on line, raccogliendo e distribuendo informazioni strategiche: una semplice rassegna stampa non basta più.

[…] Vip.monitor si occupa di tenere sotto controllo la reputazione di manager, VIP e personaggi pubblici in genere. L’azienda sta già lavorando per politici, manager di rilievo e per aziende di consulenza che hanno richiesto questo tipo di monitoraggio per i loro assistiti

Un servizio, dice il direttore commerciale eXtrapola Enrico Caldari, da poche centinaia di euro al mese. Forum, blog, social network, news: il web è scandagliato alla ricerca del nome di interesse ed il tutto si chiude con un report finale che uno la sera se lo porta a casa, inforca gli occhiali, si apposta vicino al caminetto e pensa “mò vediamo cosa pensano di me”.

Facciamo un esperimento, così li mettiamo alla prova e vediamo se il servizio funziona davvero. Se Vip.monitor è ben tarato allora questo post non sfuggirà allo spider di eXtrapola.com. E allora chiediamo a eXtrapola di lasciare un segno: sig. Caldari, è invitato a commentare il post e darci una sua opinione sul Vip.monitor. Qualche nome, qualche cifra, o anche solo un semplice saluto sarà una conferma del fatto che il servizio funziona. La data è in calce al post. Sfuggire a questo esperimento sarebbe lesivo della reputazione del servizio, rispondere sarebbe un ottimo biglietto da visita. Ho preparato una trappolina simpatica, no?

La data è in calce al post, tutti potranno verificare. Giro la clessidra. Guai a chi suggerisce, devono arrivare da soli. Non ho messo nemmeno nessun link, così non possono nemmeno approfittare della scorciatoia dei referrer. Pronti, via. Vediamo quanto ci impiegano.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti