Kingdom Hearts 3: copie rubate, arrestato il ladro

Di recente sono state rubate trenta copie di Kingdom Hearts 3, ma pare che il colpevole sia stato ora arrestato.
Di recente sono state rubate trenta copie di Kingdom Hearts 3, ma pare che il colpevole sia stato ora arrestato.

A più di un mese dal lancio, diverse copie di Kingdom Hearts 3 sono uscite allo scoperto (leggasi rubate), con conseguenti screenshot e video tratti dal gioco pubblicati in rete. Il ladruncolo è riuscito a mettere le mani su trenta copie del titolo Square Enix ed è già riuscito a venderne dieci a 100 dollari (fortunatamente, pare che ora sia stato arrestato).

Così, nelle scorse ore, il game director Tetsuya Nomura ha lanciato una comunicazione tramite Twitter, dicendo di essere consapevole della violazione e chiedendo alla community di non condividere video o immagini per non alimentare gli spoiler.

Ieri si è sparsa la voce che qualcuno avesse ottenuto copie Xbox One del gioco e come prova sono stati pubblicati sui social dei video del titolo e del menu principale. Nomura ha detto che la società sta indagando sul leak e ha implorato i fan di non condividere alcuna clip. Ha anche promesso che l’epilogo di Kingdom Hearts 3 sarà pubblicato “nel caso” dopo il lancio, come precauzione per non rovinare sorprese. Il director ha affermato:

Vogliamo che tutti siano in grado di provare l’esperienza del gioco completo dopo la sua uscita, quindi chiediamo il vostro continuo supporto per far sì che succeda.

I video erano principalmente intesi come prova dell’autenticità del gioco più che tentativi di rovinare deliberatamente la sua storia o gli sviluppi. Kingdom Hearts 3 sarà lanciato il 29 gennaio 2019 su PlayStation 4 e Xbox One (il 25 gennaio in Giappone). Dapprima annunciato all’E3 2013, il gioco rappresenta uno dei seguiti più attesi dagli appassionati di videogame – basti pensare che uscirà a circa 14 anni di distanza dal predecessore, sebbene nel frattempo sia stato seguito da una dozzina di spin-off, remix ed esperienze trasversali.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti