QR code per la pagina originale

Sony Ericsson Xperia Neo: lo smartphone che si crede una fotocamera

Una fotocamera travestita da smartphone (o viceversa?), ma con in più un design accattivante e ottime dotazioni.

Prezzo

€ 345

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Connessioni8,5
  • Design8,2
  • Qualità prezzo7,1
Pro

Fotocamera da 8,1 megapixel con Flash, autofocus e stabilizzatore d'immagine

Contro

Materiali della scocca non particolarmente buoni, tasti funzione non illuminati

Di , 25 Luglio 2011

Foto da vera digicam

Sony Ericsson Xperia Neo si presenta, innanzitutto, con un look moderno ed elegante, nei suoi 126 grammi di peso che si notano appena, a tutto vantaggio della manegevolezza. Il Neo è anche piacevole al tatto, seppure i materiali siano per lo più di plastica e di un tipo neanche particolarmente robusto.

Notiamo subito quello che è uno dei punti di forza del Sony Ericsson Xperia Neo, ossia l’ottimo Reality Display con Mobile Bravia Engine che opera a una risoluzione di 854×480 pixel, offrendo maggiore brillantezza e nitidezza e colori più ricchi. Si tratta di un touchscreen capacitivo con multitouch e accelerometro, entrambi dalla reattività molto buona.

Altro punto di forza è la fotocamera da ben 8,1 megapixel affiancata da un buon Flash LED e Autofocus che vi permetterà di realizzare ottime foto e ottimi video anche in HD (720p). La qualità è garantita dal sensore CMOS Exmor R di Sony, che ha una sensibilità doppia alla luce rispetto a un sensore tradizionale e permette di catturare immagini con colori ricchi, un ottimo contrasto e un disturbo ridotto anche in condizioni di scarsa illuminazione. Ma non è tutto. L’obiettivo del Xperia Neo è dotato anche stabilizzatore d’immagine e di ripresa, utile a evitare che dei fastidiosi tremolii della mano intacchino la buona riuscita dello scatto o della ripresa. Non mancano, poi, funzioni tipiche di una fotocamera come il rilevamento del sorriso, la possibilità di attivare la riduzione dell’effetto “occhi rossi” quando si usa il flash, il supporto per il GeoTagging e la possibilità di pubblicare online le proprie creazioni in modo rapido.

C’è anche una fotocamera secondaria di tipo VGA, utile magari per degli autoscatti, visto che la videochiamata non èpare supportata. Per vedere i propri scatti e video alla massima qualità, il Sony Ericsson Xperia Neo è anche provvisto di un’uscita HDMI per il collegamento diretto a un TV HD. Inoltre ci sono il classico connettore da 3,5 mm e una presa microUSB.

Connettività completa

Il Sony Ericsson Xperia Neo è uno smartphone Quad-band con connettività completa: GPRS/EDGE/UMTS e HSDPA, funzionalità Tethering e connettività Bluetooth e Wi-Fi. La qualità dell’audio in chiamata è buona e discreto si è rivelato il Vivavoce. La ricezione del segnale, sia di rete sia del Wi-Fi, è anch’essa buona ela navigazione Web è piuttosto veloce. 

La comunicazione è resa ancor più comoda e piacevole da alcune dotazioni proprietarie di Sony Ericsson, come l’ormai noto Timescape, che vi permetterà di aggregare in una sola applicazione (disponibile anche come widget), i contatti dei principali social network come Facebook e Twitter e di quelli tradizionali in rubrica, il tutto presentato da un’accattivante animazione grafica.

Galleria di immagini: Sony Ericsson Xperia Neo

Ovviamente, non manca il supporto per la messaggistica tradizionale con SMS, MMS ed e-mail, a cui si aggiunge il supporto per Microsoft Exchange. Inoltre, trattandosi di uno smartphone con sistema operativo Android (versione 2.3.1), troviamo anche gli immancabili client Gmail e Gtalk. A questi si aggiungono, come consuetudine, anche diversi altri applicativi Google, fra cui il Navigatore. Infatti potrete usare il Sony Ericsson Xperia Neo anche come navigatore satellitare, grazie al ricevitore A-GPS integrato, che si è dimostrato piuttosto veloce nell’aggancio dei satelliti, grazie a una buona ricezione.

Aggiungiamo una nota su Android, qui proposto con un parziale restyling dell’interfaccia da parte di Sony Ericsson, che include lo spostamento delle quattro icone personalizzabili dagli angoli del display alla porzione in basso, su sviluppo orizzontale. Restano invariate, invece, le personalizzazioni per le homescreen, tramite sfondi semplici o animati, e i Widget.

Android

La velocità generale del Sony Ericsson Xperia Neo è notevole, grazie al processore Qualcomm da 1 GHz di cui è provvisto. Sono invece scarsi i 320 MB di memoria interna, che comunque possono essere espansi tramite scheda microSD, accessibile senza la rimozione della batteria – operazione invece inevitabile per l’inserimento della SIM. Parlando di batteria, si tratta di un modello da 1.500 mAh, che garantisce una completa giornata lavorativa.

Tra le altre caratteristiche del Sony Ericsson Xperia Neo segnaliamo la qualità dell’ascolto musicale, decisamente buona e arricchita dalle funzionalità del Player Musicale (la possibilità di ordinare le playlist per Artista, Album o Titolo e la funzione Shuffle) e dalla Radio FM con RDS, e la versatilità della riproduzione video, che, oltre a già citato connettore HDMI e al Player Video integrato, include l’ormai immancabile app YouTube.

Unico neo è la scelta, a nostro giudizio incomprensibile, di non dotare i canonici quattro tasti funzione posti sotto al display di retroilluminazione. Nulla che possa comunque pregiudicare il valore di uno smartphone Android come questo, viste le ottime caratteristiche e performance, unite a un prezzo piuttosto appetibile.