Da Toshiba un robot per l’impianto di Fukushima

Il robot progettato da Toshiba entrerà in azione nel reattore numero 3 dell’impianto nucleare di Fukushima, in Giappone, devastato dal disastro del 2011.

,

L'unità robotica progettata da Toshiba entrerà in azione nel reattore numero 3 dell'impianto nucleare di Fukushima, in Giappone, devastato dal disastro del marzo 2011. Lì si occuperà di recuperare, tagliare e rimuovere le 566 barre di combustibile rimaste nella vasca di raffreddamento. Una zona ancora inaccessibile per l'essere umano, nonostante siano trascorsi quasi cinque anni, a causa delle elevate radiazioni che costituirebbero un serio rischio per la salute degli operatori. Ovviamente, il controllo del robot avverrà da remoto, a distanza di sicurezza, con delle videocamere che trasmetteranno in diretta tutto ciò che avverrà nell'ambiente dell'intervento.