QR code per la pagina originale

Sneaky Music DS, All-in one e sorgente per Linn

,

Versatilità: è la parola d’ordine del nuovo lettore di musica digitale in rete LAN, pensato da Linn e battezzato con il nome di Sneaky Music DS, in versione nera o argentata, posizionabile in orizzontale o in verticale.

Studiato in ogni singolo elemento, lo Sneaky è caratterizzato da una linea semplice, ma attenta alle esigenze di arredamento, e da un’elevata attenzione alle prestazioni, che culmina nell’utilizzo della tecnologia Linn DS e nella presenza di uno stadio di amplificazione stereo.

La tecnologia Linn DS permette la lettura in formato digitale di musica (FLAC, WAV e MP3), direttamente da una rete LAN standard, caratteristica che consente di integrare il dispositivo in una preesistente installazione audio o sistema multiroom, oppure di sceglierlo come partenza per un nuovo impianto, come sorgente e archivio.

La gestione e il controllo tramite rete, anche wireless, è effettuata con interfacce aperte attraverso un touch-panel o un computer, ma è possibile comunicare con l’apparecchio anche tramite palmare o, in opzione, telecomando ad infrarossi. Può sfruttare gli amplificatori interni, ma si adatta facilmente ad espansioni con amplificatori esterni che ne incrementino la potenza.

Può svolgere, dunque, la funzione di un All-in-One, semplicemente collegandolo ad un’unità di archiviazione e alla rete domestica e aggiungendo una copia di diffusori: riproduce così la musica o la radio digitale disponibile. Oppure può sostituire una sorgente, collegandolo al pre e finale prescelti e funzionando quale un piccolo impianto HiFi.

Ma si può realizzare anche una vera e propria rete multiroom (es. in appoggio a Linn Majik-I), installando uno Sneaky DS in ogni ambiente, utilizzando un NAS Server e sfruttando il collegamento Internet per la radio digitale. Si adatta in modo particolare, e l’aggiorna, alla rete Linn KNekt, di cui può divenire semplice sorgente.

La facilità di installazione e la possibilità di connettersi a numerosi strumenti di controllo e di archiviazione è garantito dall’adesione agli standard UPnP; è da segnalare, inoltre, la scelta di utilizzare un software open source.

Notizie su: