Speciale Amazon Prime Video

Amazon Prime Video

Prime Video, lo streaming secondo Amazon

Prime Video è un servizio di intrattenimento esclusivo on-demand che offre ai clienti Amazon Prime la possibilità di accedere alle serie originali prodotte dal colosso di Seattle, oltre che a film e serie tv di successo, dove e quando vogliono, senza costi aggiuntivi. Per l'Italia il modello è di piena integrazione con l'abbonamento annuale per l'eCommerce, ma i concorrenti sono quelli del settore in pieno boom delle serie online cross device.

Con questa offerta Amazon propone una valida alternativa per godere di serie tv e contenuti cinematografici, offrendo un ulteriore valore aggiunto all'abbonamento al servizio Prime.

Di

Prime Video è disponibile in più di 200 paesi in tutto il mondo. A parte gli Usa, dove è integrato al sito di commercio elettronico, Amazon ha creato appositamente primevideo.com per dare agli utenti i propri contenuti in streaming. Questo anche in Italia, dove il servizio è fornito senza costi aggiuntivi a tutti coloro che hanno sottoscritto l’abbonamento annuale Prime. Su Prime Video si possono guardare, online e offline, in inglese, doppiati oppure sottotitolati, un numero sempre più grande di serie tv originali e titoli di film e serie di successo di tutto il mondo, e su tre dispositivi contemporaneamente.

Amazon Prime Video: quanto costa?

Prime Video in Italia è disponibile senza costi aggiuntivi per i clienti iscritti ad Amazon Prime. I clienti non ancora abbonati ad Amazon Prime possono iscriversi su amazon.it/prime e utilizzare il servizio gratuitamente per un mese. Dopo il primo mese, Amazon Prime prosegue automaticamente per 19.99 euro l’anno. Non essendo soltanto un abbonamento per vedere dei contenuti video, l’abbonamento Prime comprende perciò diversi vantaggi e risorse. Con la cifra suddetta si hanno quindi: la piattaforma Video, accesso anticipato alle Offerte Lampo di Amazon.it, spedizioni veloci e illimitate dei prodotti ordinati su Amazon.it, spazio di archiviazione per le foto illimitato con Prime Foto.

Abbonarsi a Prime significa dunque sposare il mondo Amazon, avvalendosi di tutti i vantaggi che il gruppo mette a disposizione. Il costo è pertanto relativo, poiché apre ad una ampia serie di opportunità ed il prezzo va commisurato al tipo di utilizzo che se ne fa sui vari fronti.

30 giorni gratis

L’opzione dei 30 giorni gratuiti (iscriviti qui) è di particolare importanza poiché consente non soltanto di approfittare dell’offerta, ma anche perché Amazon Prime è anzitutto un’esperienza da vivere. In questi 30 giorni l’utente può acquistare prodotti senza pagare le spese di spedizione ed avvalendosi dell’invio immediato; l’utente può gustarsi le serie disponibili sul servizio streaming; l’utente può testare servizi quali Prime Photos (archiviazione illimitata per fotografie) o Twitch Prime (servizio per il mondo gaming). Trenta giorni sono sufficienti per capire se 19.99 euro siano sprecati (nel caso in cui non si fruisse dei servizi Amazon indicati) o se siano un grosso affare (poiché recuperati nel giro di pochi giorni e rappresentanti un ottimo investimento sulla proiezione temporale di un anno).

Il vantaggio è duplice se si approfitta del Prime Day per l’iscrizione, poiché con 30 giorni gratuiti è possibile approfittare senza costi delle 30 ore di sconti annunciate da Amazon per il 10 e 11 luglio 2017. Ed in più sono disponibili ulteriori 5 euro in omaggio.

Amazon Prime: 30 giorni gratis

Amazon Prime Video: catalogo 2017

Il servizio streaming di Amazon offre migliaia di film e programmi televisivi, con alcuni show famosissimi come The Grand Tour con Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May; serie tv pluripremiate Amazon originali tra cui Mozart In The Jungle, vincitrice del Golden Globe, Transparent, che ha trionfato ai Golden Globe, agli Emmy e ai BAFTA, The Man in the High Castle, vincitrice dell’Emmy e l’acclamata serie American Gods. A questi titoli super noti si aggiungono altre serie Amazon Original come Crisis in Six Scenes di Woody Allen, Goliath di David E. Kelley con Billy Bob Thornton (attore che dopo Fargo si sta confermando particolarmente tagliato per queste serie, impersonando protagonisti ogni volta in modo eccezionale), e la docu-serie American Playboy: The Hugh Hefner Story, così come Sneaky Pete prodotta da Bryan Cranston e Graham Yost, con Giovanni Ribisi.

Sono disponibili anche serie per bambini, inclusa la serie animata Creative Galaxy, la storia di amicizia e di formazione Gortimer Gibbon’s Life on Normal Street e Tumble Leaf, la serie animata vincitrice di diversi Emmy e molte altre. Gli utenti Prime Video possono vedere anche centinaia di film famosi e serie TV delle migliori reti televisive e degli Hollywood Studios.

Al catalogo vengono aggiunte di mese in mese le nuove uscite delle produzioni Amazon Original e altri contenuti (in uscita a luglio The Last Tycoon). Tutto ciò è disponibile in streaming illimitato come parte dell’abbonamento Amazon Prime. Ed esattamente come per le altre piattaforme, le uscite mensili in catalogo rappresentano il “palinsesto” di questo nuovo mondo televisivo.

Come accedere e guardare i contenuti

Gli iscritti ad Amazon Prime possono guardare le serie Amazon Original attraverso l’app Prime Video su smartphone e tablet Android e iOS, sul tablet Fire, su alcuni modelli di Smart TV LG e Samsung, Android TV by Sony, Apple TV oppure naturalmente online sul portale, e possono anche scaricare una selezione di titoli per la visione offline sui dispositivi mobili compatibili. Per una lista completa dei dispositivi compatibili con Amazon Video, visitare amazon.com/howtostream.

Accedendo al servizio tramite pc, i contenuti sono fruibili attraverso tecnologia HTML5, quindi accessibili tanto da Chrome quanto da Firefox, tanto da Microsoft Edge quanto da Internet Explorer, fino a Opera e Safari. Prime Video è pertanto accessibile sia da Windows che da MacOS, così come da sistema operativo Linux: Amazon ha voluto fin da subito massima libertà di accesso, evitando che ostacoli di natura tecnica potessero frapporsi tra i contenuti e l’utenza.

Amazon Prime Video: anche offline

A differenza di altri servizi, Prime Video consente ai clienti di scaricare tutti i film e gli show televisivi disponibili per la visualizzazione offline. A quanto dicono le statistiche, gli abbonati preferiscono fruire delle loro serie preferite in streaming, anziché approfittare dell’opzione di download, magari per una visione offline, ma queste preferenze sono influenzate dal dispositivo utilizzato e dalla qualità della connessione Internet disponibile a seconda, anche, del dispositivo. Questione di abitudine, insomma.

L’opzione offline consente semplicemente di dissociare la visione del contenuto dalla costrizione del rimanere presso la propria abitazione: una serie tv può essere scaricata e goduta anche all’estero, anche al lavoro, anche in viaggio. L’opzione offline è dunque una questione di libertà, legando l’abbonamento non alla casa, ma alla persona. Ed è questa vera mobilità.

Qualità video e banda larga

Su Prime Video si può controllare il consumo dati durante lo streaming e il download dei video, scegliendo fra tre diverse qualità di visione: Good, Better, Best (qualità ottima), all’incirca corrispondenti a 0,38 Giga per ora, 1,4 Giga/h e 6,8 Giga/h, a seconda del livello di compressione che Amazon utilizza per ridurre il consumo di dati senza peraltro ridurre in modo in modo sensibile la qualità di visione. I sistemi automatizzati selezionano anche le migliori configurazioni di streaming per ogni cliente in base al dispositivo utilizzato, ubicazione e Internet Service Provider, fornendo una migliore qualità visiva e un minor numero di interruzioni, anche quando le velocità di connessione Internet sono lente o altamente variabili. Questo tipo di streaming adattativo è ormai un benefit obbligato per chi voglia dare un servizio cross device all’altezza delle piattaforme di streaming globali.

Le velocità minime consigliate su banda larga per godere meglio dei contenuti Prime Video sono:

  • Standard Definition (SD): 900 Kbps
  • High Definition (HD): 3.5 Mbps
  • Ultra-High Definition (UHD): 15 Mbps

Amazon Video presenta anche caratteristiche tecniche di ultra definizione, come il 4K Ultra HD e High Dynamic Range (HDR). Il 4K si riferisce al numero di pixel su uno schermo – è una risoluzione premium che ha quattro volte il numero di pixel come standard HD. Con Ultra HD, i film e gli spettacoli televisivi possono essere visti con una nitidezza e un dettaglio senza precedenti, in modo che le immagini appiattite siano più chiare ed estremamente realistiche. L’HDR (high dynamic range) aumenta il rapporto di contrasto di una foto – vale a dire la differenza tra i suoi neri più scuri e i più brillanti bianchi, consentendo un dettaglio molto più preciso nelle sfumature.

Prime Video, opzione X-Ray

Amazon ha compiuto un’operazione interessante anche nel player video. Ogni piattaforma sfrutta le sue qualità, alcuni strumenti, Amazon ha integrato funzioni di database di aziende che aveva già acquisito in precedenza. Grazie al database IMDb, il più grande archivio di informazioni cinematografiche, ha integrato la funzione X-Ray: sempre aperta sull’angolo superiore sinistro dello schermo, basta cliccare per vedere in sovraimpressione – anche in trasparenza sui fotogrammi – i dietro le quinte dei film e delle serie consentendo un accesso immediato a foto, biografie, filmografie e informazioni su soundtrack e curiosità. X-Ray si attiva solo quando si tocca lo schermo in modo che non interferisca con la visualizzazione dei contenuti. L’aspetto brillante di X-Ray è che interpreta la richiesta di informazione dell’utente “leggendo” il momento in cui viene mossa rispetto alla visione del filmato: in un dato istante, X-Ray mostra le biografie degli attori che si vedono in quella precisa scena, e se c’è una canzone o una musica di sottofondo, il tool fornisce l’informazione precisa, linkando agli autori della colonna sonora. Amazon ha già studiato l’applicazione di X-Ray anche agli ebook, perciò si vedrà presto questa funzione anche sui Kindle.

dida

La schermata con il player di Amazon Video e X-Ray attivo. In alto a sinistra compaiono i due attori che si vedono nella scena: cliccando sulle loro schede lo streaming si ferma e si accede ai contenuti di Internet Movie Database. Se ci fosse anche una canzone di sottofondo, anche di pochi secondi, X-Ray svelerebbe di quale brano si tratta e qual è il suo autore. In alto a destra, passando il mouse sul video, si vede il menù per i sottotitoli o il doppiaggio, gli strumenti (immagine rotellina) per scegliere la qualità del video – in tre categorie – il volume, lo schermo intero e la chiusura del player.