QR code per la pagina originale

Google vieta Windows ai suoi dipendenti. Microsoft risponde

,

Addio a Windows all’interno di Google? Sembrerebbe proprio di si. A Mountain View, infatti, starebbero per vietare Windows sui computer dei dipendenti. Il motivo? Problemi di sicurezza, secondo alcune indiscrezioni.

La direttiva sarebbe partita addirittura a gennaio 2010, quando una serie di attacchi hacker colpirono Google. In quell’occasione gli hacker sfruttarono proprio una falla di Internet Explorer, mettendo a rischio i dati di Google.

Quindi in futuro solo Mac e Linux saranno permessi. La mossa di Google non è del tutto chiara: in realtà a soffrire dei maggiori problemi di sicurezza sarebbero Internet Explorer 6 e Windows XP, e da allora sono cambiate molte cose.

Il fatto poi che Microsoft sia il sistema operativo più diffuso, e quindi il più esposto agli attacchi, può essere considerata una motivazione valida?

Non è mancata la risposta di Microsoft dopo la decisione di Google. Tramite Brandon LeBlanc del Windows Team Blog, l’azienda fa sapere che Windows è veloce e si stanno facendo enormi progressi in materia di sicurezza come riconosciuto da molte persone:

Quando si parla di sicurezza, anche gli hacker ammettono che stiamo facendo un lavoro migliore per rendere i nostri prodotti più sicuri di chiunque altro. E non solo gli hacker: aziende influenti come Cisco ci dicono periodicamente che la nostra attenzione e partecipazione continua a superare gli altri.

Il post sul blog sottolinea questo e punta il dito contro Mac e Linux, mostrando degli esempi in cui i due sistemi si sono dimostrati meno sicuri di Windows.

Notizie su: