QR code per la pagina originale

AntennaSys giustifica la ricezione di iPhone 4: precise disposizioni FCC

,

Il dibattito in queste ore impazza in rete: la ricezione di iPhone 4 sarebbe davvero scadente, tanto che basterebbe coprire inavvertitamente i lati del dispositivo con le mani per perdere completamente il segnale. I media hanno subito puntato il dito contro Cupertino, accusandola di poca attenzione nella produzione del melafonino. AntennaSys, noto portale specializzato in soluzioni radio segnalato da alcuni nostri lettori, sottolinea come la colpa non sia unicamente di Apple, ma soprattutto della FCC, la Federal Communication Commission.

Di certo la posizione dell’antenna in iPhone 4 non è delle migliori, ma la FCC impone che i ricevitori siano dislocati nel punto del device più lontano dal resto del corpo. L’intento della commissione, infatti, è evitare che vi sia un assorbimento troppo elevato di onde elettromagnetiche da parte del cervello.

AntennaSys sottolinea come già la prima generazione di iPhone fosse dotata di un ricevitore posto sulla parte bassa del telefono. Di primo acchito, è lecito chiedersi per quale motivo Apple disponga un antenna in una zona che, presumibilmente, viene coperta dalle mani durante la chiamata.

Analizzando la questione più diffusamente, ci si accorge come tutti gli smartphone siano costretti a rimanere entro i limiti dello Specific Absorbtion Rate, il SAR, ovvero il tasso specifico di onde a cui il corpo umano può essere esposto. In passato le antenne dei telefonini sono state disposte all’esterno, nella parte più alta del device. Essendo il punto più vicino al cervello durante la chiamata, i produttori sono stati costretti a disporle in altre zone: non è un caso, perciò, che tutti gli smartphone presentino un’antenna integrata posta nella parte bassa del dispositivo. Permangono antenne esterne solo nei telefoni a conchiglia che, una volta aperti, presentano il ricevitore più o meno nel mezzo delle due estremità.

iPhone 4 prevede due fessure ai lati inferiori, dove è posta l’antenna. La posizione, sempre secondo Antennasys, sarebbe quindi un compromesso tra le esigenze di design e quelle della FCC. Coprire con le mani queste fessure può portare ad una riduzione del segnale, ma in realtà la nuova dislocazione comporta addirittura un tasso di ricezione maggiore rispetto agli altri modelli. Non ci resta, di conseguenza, che seguire il consiglio di Steve Jobs: cambiamo il modo di impugnare i nostri melafonini.

Notizie su: