QR code per la pagina originale

Chrome, crescita lenta tra i dispositivi iOS

A poco meno di un mese dal lancio, Chrome fatica ancora a inserirsi con decisione tra i browser per iOS.

,

Chrome, il browser per la navigazione web ideato da Google e disponibile da meno di un mese anche su App Store, sta lentamente crescendo anche tra i dispositivi iOS, guadagnando tra l’1.3% e l’1.5% del mercato browser relativo ai device mobile della mela morsicata. Dopo un debutto folgorante che aveva portato il browser in testa nella classifica delle applicazioni gratuite, Chrome per iOS sta pagando un po’ il confronto con Safari, che continua a restare la soluzione preferita dagli utenti con oltre l’80% delle preferenze.

L’adozione è lenta e non riesce a crescere come forse sperava il colosso di Mountain View, e lo dimostrano i dati forniti in tempo reale dal grafico realizzato dalla società di analisi Chitika basato sul traffico browser su iOS negli Stati Uniti e in Canada relativo alle ultime 24 ore. Al momento in cui si scrive questa notizia, il dato segna l’1.3%, mentre fino a qualche ora fa era pari a 1.4%. Analizzando le statistiche al completo, il massimo si attesta intorno al 3%, ma la media in generale scende spesso sotto il 2%.

Le cause possono essere molteplici e, mettendo da parte quella ovvia che riguarda la fedeltà degli appassionati Apple verso Safari, è il confronto con il browser predefinito che oggi costringe Chrome a rappresentare solo un decimo di quello che riescono invece a guadagnarsi altre soluzioni di terze parti.

L’ottimizzazione e la velocità di navigazione è infatti superiore in Safari, senza contare che l’ecosistema particolarmente definito di tutte le soluzioni di Cupertino non porta di per sé gli utenti a preferire altri software, considerato che il pacchetto software della mela morsicata offre tutto quello che un consumatore Apple potrebbe desiderare. Insomma, la domanda che in molti si pongono oggi è: perché scegliere Chrome su iOS?

Notizie su: ,