QR code per la pagina originale

Pirelli forma 200 giovani, gratis

Parte oggi l'iniziativa e-Pirelli Internet Campus. Quattro sessione di formazione gratuita per 200 giovani tenute da esperti del settore internet.

,

La formazione si fa in piazza. Pirelli comincierà da Marzo un ciclo di quattro sessioni di formazione da poter usufruire gratuitamente in una “tecnostruttura” in Piazza degli Affari a Milano. L’iniziativa della Pirelli, chiamata e-Pirelli Internet Campus, verrà svolta in collaborazione con alcune delle principali società del settore.

Il fine dell’iniziativa, come viene spiegato sul sito della stessa Pirelli, è quello di contribuire alla «diffusione della cultura della Rete» offrendo l’opportunità a 200 giovani di ascoltare dalla viva voce di specialisti dell’internet sia quali sono le basi su cui si poggia l’infrastruttura della rete sia quali sono le opportunità di lavoro offerte dalle nuove tecnologie. L’iniziativa ha avuto un preludio nel mese di febbraio quando, in alcuni stand collocati all’interno della città di Milano, sono stati approntati dei punti informativi dove era possibile compilare il test di accettazione al corso.

Le lezioni inizieranno oggi 12 marzo e, in quattro differenti sessioni, si protrarranno fino ai primi giorni di aprile. La frequenza del corso è obbligatoria e al termine verrà rilasciato un attestato di frequenza che potrà essere speso nell’inserimento del mondo del lavoro.

Tra le società che hanno aderito all’iniziativa e che parteciperanno alla formazione dei giovani troviamo Etnoteam, la società di servizi Internet direttamente coinvolta nella progettazione e costruzione di siti Internet attraverso la controllata e-tree, Class Editori, editore, tra gli altri, del sito internet Lavoroinrete.it e del mensile Campus, I.Net, uno dei principali Internet Service Provider italiani. Accanto agli esperti del settore parteciperanno alle lezioni anche professori del Politecnico di Milano.

L’iniziativa è di buon auspicio per altre simili che potrebbero prender piede. La formazione nel nostro paese soffre ancora di una struttura fragile e poco trasparente. L’esplosione e la diffusione delle nuove professioni hanno imposto la ricerca di nuovi strumenti necessari ai ritmi del nuovo lavoro favorendo, tra l’altro, anche la nascita e la diffusione di iniziative di dubbia serietà. Il campus promosso dalla Pirelli sembra invece andare nella direzione giusta offrendo, anche nel limite imposto dall’iniziativa, un confronto diretto con il mondo del lavoro che rimane sempre più la miglior palestra formativa per i lavori legati all’internet