QR code per la pagina originale

Lo shuttle e l’Iraq spingono le news online

Impennata dei visitatori per i siti d'informazione in seguito alla tragedia del Columbia e all'acuirsi della crisi irachena.

,

Come ogni evento mediale degli ultimi anni, anche la tragedia dello space shuttle Columbia ha avuto significativi effetti sul traffico Web: secondo Nielsen//NetRatings, il traffico verso i siti informativi si è impennato non appena la televisione ha cominciato a trasmettere le immagini della navetta che si disintegrava sui cieli del Texas.

Il primo posto per boom di accessi spetta a Time.com, che nella settimana tra il 27 gennaio e il due febbraio ha visto i suoi visitatori crescere del 112 per cento, pari ad 863 mila navigatori. Al secondo posto Slate, la webzine di casa Microsoft, che è cresciuta del 101 per cento, pari a 953 mila visitatori unici.

USA: Primi 10 siti per crescita degli utenti
Utenti unici al 26/1
(in migliaia)
Utenti unici al 2/2
(in migliaia)
Crescita percentuale
Time Magazine 407 863 112%
MSN Slate 473 953 101%
Newsday 244 385 58%
Netscape News 472 719 52%
CBS 514 699 36%
CNN General News 3008 4070 35%
MSNBC 4256 5596 31%
Fox News 637 826 30%
Hearst Newspapers Digital 730 893 22%
WashingtonPost.com 1039 1267 22%
Dati Nielsen//NetRatings, febbraio 2003

«Fornendo contenuti dell’ultimora, insieme ad informazioni aggiuntive, il Web è una fonte primaria di notizie», ha commentato Carolyn Clark, senior Internet analyst di Nielsen//NetRatings. «Nella scorsa settimana, notizie come la tragedia del Columbia e le ispezioni degli ispettori ONU in Iraq hanno dominato la copertura mediale sia online che offline».