QR code per la pagina originale

Crollo delle borse. Numtel -1,78%

Crollo delle borse in tutta Europa. A trascinare al ribasso i mercati titoli petroliferi ed energetici. Male, anche se con meno danni, il Numtel

,

Le borse, esasperate dall’incertezza sul fronte mediorientale, gettano la spugna e mettono a segno uno dei peggiori risultati dell’anno. A risentire del clima soprattutto i titoli energetici e petroliferi.

Il Numtel, il paniere dei titoli Hi-Tech, cede meno dei mercati tradizionali e mette il punto fine a -1,78%, fermandosi a quota 1048 punti. Sul Nuovo Mercato tutti i principali titoli chiudono con pesanti passivi: Tiscali -3,97%, e.Biscom -3,05%. Anche Vitaminic lascia sul terreno il 3,85% mentre CHL perde il 2,01%.

Va peggio sui mercati tradizionali. In Italia il Mib30 perde il 3,76% mentre il Mibtel chiude a -3,52%. Stesso scenario per i mercati francesi e tedeschi. Londra è la peggiore e perde ora il 4,80%.

I mercati USA sembrano all’avvio più tranquilli anche se la giornata non prospetta nulla di buono. In questo momento il Nasdaq scende dello 0,79% mentre il Dow Jones perde lo 0,86%.