QR code per la pagina originale

Agosto, sorpresa Microsoft: MSN Music Store

Notizia importante trapela dalle fonti del Financial Times: ad Agosto arriverà quasi a sorpresa il Music Store di Microsoft. Sarà annesso al portale MSN e proporrà brani al prezzo di circa 99 centesimi o poco meno. Si attendono ora conferme ufficiali.

,

Da giorni circolava come semplice voce, ora è l’autorevolezza del Financial Times a portare a galla la notizia: Microsoft ha serie intenzioni di avventurarsi nel mondo della musica digitale e lo farebbe in tempi brevissimi, forse addirittura entro Agosto. Il servizio sarebbe annesso al ricco paniere MSN ed il lancio potrebbe giovarsi dei 350 milioni di contatti mensili che la homepage di MSN.com annovera mensilmente

Come dire “Piatto ricco, mi ci ficco”: dopo iTunes vari big dell’industria informatica si sono avventurati nella musica digitale (Sony, RealNetworks, …) ed il terremoto economico/legislativo conseguente ancora non è sfociato in alcun equilibrio stabile. Ancora una volta potrebbe rimanere nella storia il successo di un Bill Gates che scimmiotta l’eterno rivale Steve Jobs, ma la storia sarà il mercato a scriverla: ad oggi Apple risponde al 70% dell’intera domanda, ma un avvento di Microsoft nel settore potrebbe sconquassare ogni situazione pre-esistente.

Il Financial Times riporta ulteriori particolari quali ed esempio la prezzistica. Il Music Store di MSN potrebbe infatti allinearsi alla prezzistica della concorrenza, livellando il prezzo sui canonici 99 centesimi o poco meno. Questione di grande rilievo è inoltre l’incompatibilità tra la codifica Apple (AAC – Advanced Audio Coding) e quella Microsoft (WMA – Windows Media Audio), tali per cui il prevedibile successo Microsoft potrebbe mettere fuori gioco non solo iTunes, ma anche il lettore iPod.

In questo orizzonte di interpretazioni e suggestioni è curioso notare come il tutto si chiuda nel triangolo RealNetworks, Microsoft e Apple: RealNetworks e Microsoft si sono appena riappacificati e Real gode ora di particolari diritti sul WMA; RealNetworks e Apple sono ai ferri corti per la vicenda Harmony; Microsoft e Apple se la vedranno ora, se la notizia verrà confermata ufficialmente, in una battaglia di Music Store.