QR code per la pagina originale

Mister Lindows riparte dagli MP3

Michael Robertson deve la propria fama alla notorietà ottenuta dal suo MP3.com e deve la propria caduta agli attacchi legali Microsoft sulla questione del nome Lindows. Oggi Robertson riparte da dove aveva iniziato: è in arrivo MP3tunes.

,

Il cerchio si chiude: salito prepotentemente alla ribalta grazie ad MP3.com, consolidata la propria fama con l’ibrido Lindows, caduto sotto i colpi dei legali Microsoft, ora Michael Robertson riparte da dove aveva iniziato: dagli MP3, dalla musica digitale.

Robertson getta la pietra ma nasconde la mano: se il nuovo MP3tunes è già annunciato, poche sono però le notizie in merito e quelle divulgate non risolvono i dubbi sul progetto. L’unica certezza è che i file distribuiti saranno totalmente privi di qualsivoglia tipo di protezione DRM (possibile dunque l’ascolto su qualsiasi player, libero ogni tipo di copia, legale ogni tipo di utilizzo). Il nuovo prodotto dovrebbe essere disegnato sulla struttura degli altri music store, ma ogni altra interpretazione a riguardo risulterebbe azzardata.

Il primo annuncio è avvenuto direttamente all’interno dell’angolo “Michael Minute’s” che Robertson si è ritagliato all’interno del sito ufficiale del sistema operativo Linspire (ex-Lindows). MP3tunes dovrebbe ora essere annunciato ufficialmente al pubblico il 9 Febbraio in occasione del Desktop Summit di San Diego. L’attesa è rivolta in particolar modo verso il cosiddetto MP3beamer, nuovo prodotto per il quale Robertson ammette una certa eccitazione ma sul quale non rilascia anticipazione alcuna.

In attesa di conoscere il reale profilo (e la reale consistenza) del nuovo MP3tunes, va sottolineato come i domini principali legati al nome MP3beamer siano già registrati a nome della Linspire Inc. MP3tunes.com, addirittura, risulta registrato fin dal 1999.