QR code per la pagina originale

14/07/95, 14/07/05: dieci anni di MP3

La firma è di Jürgen Zeller e la data è quella del 14 Luglio 1995: 10 anni fa nascevano i file .mp3 per indicare la codifica MPEG Layer-3 per i file audio. Da allora l'MP3 è diventata una delle sigle più importanti del web e del mondo del file-sharing

,

«Datum: Fri, 14 Jul 1995 12:29:49 +0200
Betreff: Endungen fuer Layer3: .mp3
Hallo,
nach der überwältigenden Meinung aller Befragter:
die Endung für ISO MPEG Audio Layer 3 ist .mp3.
D.h. wir sollten für kommende WWW-Seiten, Shareware,
Demos, etc. darauf achten, dass keine .bit Endungen mehr rausgehen.
Es hat einen Grund, glaubt mir :-)
Jürgen Zeller»

In questo messaggio in lingua tedesca è identificata la nascita ufficiale di una delle sigle più importanti degli ultimi 10 anni di Internet: MP3. Risale infatti al 14 Luglio 1995 la decisione di usare la sigla “mp3” per identificare i file MPEG Layer-3 (in sostituzione al precedente .bit). Lo sviluppo era iniziato nel 1987, è cresciuto negli uffici del Fraunhofer Institute for Integrated Circuits IIS e nel 1992 ha trovato la standardizzazione ISO (IS 11172-3) che ne ha permessa la successiva esplosione.

Inutile ed impossibile elencare l’immensa vastità degli usi a cui la codifica MP3 è stata applicata grazie alla capacità di compattazione dei file audio senza sostanziale perdita di qualità. Importante ricordare, però, che nel tempo l’MP3 è diventato un autentico sinonimo della musica digitale, ha coadiuvato l’esponenziale crescita del file-sharing tramite peer-to-peer e solo oggi sta iniziando a pagare il peso della propria natura a causa delle pressioni che i grandi nomi della distribuzione stanno compiendo per introdurre il Digital Right Management all’interno della codifica.

Oggi l’istituto ove l’MP3 è nato applica le proprie compentenze allo sviluppo della versione “Sorround” della famosa codifica audio: la nuova versione, in grado di comprimere adeguatamente i tradizionali file per Surround 5.1, è stata lanciata in Gennaio.