QR code per la pagina originale

eDonkey torna re: il P2P abbandona BitTorrent

La pressione legale e mediatica esercitata sugli utenti BitTorrent ha invitato gli utenti stessi a spostarsi nuovamente su eDonkey. Nel contempo è stata misurata la mole di traffico generata dal P2P sul web, ed il risultato è di circa il 60% del totale

,

La compagnia inglese CacheLogic ha diramato i dati di una ricerca istituita al fine di prendere il polso della situazione del P2P dopo i terremoti continui scatenati a livello legale dalla RIAA nei mesi passati. Se il traffico totale degli “scambisti” rimane alto, una novità di rilievo emerge invece a livello di spartizione del settore tra i vari client: eDonkey, infatti, surclassa BitTorrent e si instaura al primo posto tra gli strumenti preferiti nel mondo P2P.

Secondo CacheLogic ben circa il 60% del traffico totale della rete è traffico proveniente da scambio in peer-to-peer. All’interno di questo 60% si contano file video (62%), file audio (11%) ed altri tipi di file (software, giochi, documenti, eccetera). I dati della ricerca sono inoltre avvalorati da una parallela statistica Slyck datata 25 Agosto secondo cui il network eDonkey2K conta ormai 3.098.635 utenti contro i 2.401.132 di FastTrack ed i 1.859.340 di Gnutella.

La crescita di eDonkey ed il ritorno al primo posto tra i client più usati (i dati sono tutti ottenuti tramite rilevazione diretta di traffico web) è frutto non soltanto dell’importante lavoro di sviluppo che ha permeato la storia del software, ma anche e soprattutto dal fatto che svariate iniziative legali contro il mondo BitTorrent ne hanno tarpato pesantemente le ali. Così come successo prima con Kazaa, dunque, dai tribunali è arrivata la pressione necessaria a fermare i più avanzati client P2P e, nel momento in cui è BitTorrent a scendere momentaneamente dal trono, è eDonkey a salire alla massima rappresentanza del settore.

Sembra confermarsi, in questo contesto, la tendenza alla migrazione degli utenti tra un client ed un altro senza tuttavia perdere l’uso allo scambio. Passata da Kazaa a eDonkey e da eDonkey a BitTorrent, ora l’utenza dedita al file sharing torna alle prestazioni di eDonkey. Nel frattempo migliaia di denunce contro utenti e la crescita esponenziale del mercato ha sovvertito un settore nel quale proprio il P2P aveva scatenato a suo tempo la ressa dietro il download musicale.