QR code per la pagina originale

Anche Sergey Brin invoca la Net Neutrality

,

Neutralità della rete: dogma assoluto di molti grandi gruppi ma tema ancora in discussione per altre entità interessate a trarre vantaggio da una situazione di disparità di trattamento nell’occupazione del canale trasmissivo. Ad apportare il proprio contributo alla causa è questa volta Sergey Brin, co-fondatore di Google con Larry Page. Secondo quanto dichiarato da Brin la condizione necessaria affinchè possano esistere dei canali preferenziali sulla rete è che parallelamente ci siano delle «corsie lente» riservate agli utenti non interessati a pagare un extra per un uso “speciale” del World Wide Web.

Nei giorni scorsi anche eBay era intervenuta sul problema tentando di sensibilizzare la propria utenza sull’argomento. La strategia è quella di smuovere l’opinione pubblica affinchè l’eventuale dibattito politico sulla Net Neutrality non trovi impreparati gli utenti del web. Il problema è quantomai essenziale e determinerà in gran parte le opportunità di fruizione e sviluppo del web per i prossimi decenni.