QR code per la pagina originale

AMD e ATI, matrimonio vicino

,

In giornata AMD comunicherà qualcosa di importante relativamente al proprio gruppo: è questa al momento l’unica certezza. Le ipotesi, però, vanno tutte nella stessa direzione: AMD è pronta ad far proprio il gruppo ATI per una quotazione già ipotizzata di circa 5.4 miliardi di dollari. Nessun commento giunge dalle parti in causa mentre i titoli hanno iniziato fin da subito in borsa la loro altalena dettata dalle sensazioni del momento.

Per AMD l’accordo significherebbe un importante esborso ed ulteriori importanti investimenti, ma nel contempo il gruppo si garantirebbe una maggior differenziazione dell’offerta ed una maggior concorrenzialità con i rivali di Intel. La cosa certa è che un accordo simile potrebbe in breve sconquassare gli equilibri del mercato vedendo coinvolto nel turbinìo delle conseguenze soprattutto il gruppo Nvidia.

Entro poche ore (o alla peggio entro la settimana) l’accordo dovrebbe prendere forma. Al momento gli azionisti AMD non hanno apprezzato lo sforzo vedendo presumibilmente nel tutto un ritardo nel ritorno dei propri investimenti. Con una politica Intel sempre più aggressiva, però, una manovra d’attacco è una scelta quasi obbligata per una AMD che si troverebbe in mano uno dei grandi nomi del mercato odierno dell’hardware.