QR code per la pagina originale

Apple apre in ribasso, eBay recupera

,

Non poteva essere altrimenti, ed il danno è al momento tutto sommato limitato: Apple apre in chiusura l’ultima seduta della settimana a Wall Street vedendo scambi altissimi portare il titolo a -3.6% dopo un’apertura a -4.4%. La quotazione dovrebbe rimanere pesante per tutta la giornata e non si preannuncia un buon periodo per AAPL. Coloro i quali avevano recentemente acquistato il titolo dopo una lunga fase di ribasso hanno probabilmente concretizzato alla luce di una quotazione tornata ai livelli di Maggio (70 dollari). Ora il titolo è scambiato a poco più di 67 dollari per azione in attesa che il caso delle stock option trovi maggiore chiarezza.

Microsoft continua l’ascesa che ha seguito l’annuncio di Ballmer relativo al tanto acclamato buyback: nuovo segno positivo per MSFT e quotazione che viaggia verso 24.5 dollari. L’exploit migliore lo offre eBay: dopo settimane di calo progressivo due exploit hanno riportato il titolo quantomeno su livelli più consoni, ben lontani comunque dalla vecchia quotazione a 34 euro toccata a inizio Giugno: il titolo naviga ora a quota 24 dollari con un +3% che segue il +5% della seduta precedente.

GOOG continua ad arrancare sotto quota 400 dollari, YHOO a 27.2: per entrambi i titoli i giudizi non sono particolarmente positivi e per il breve periodo nessun exploit dovrebbe configurare opportunità particolari per gli investitori. La giornata rimane positiva per il Nasdaq Composite, nuovamente in positivo a quota +0.80% fin dall’apertura.