QR code per la pagina originale

La notte brava di Google.de

Storia di un dominio. Un utente chiede la registrazione del dominio Google.de. Il provider di riferimento pone la richiesta al registro. Il DeNic chiede a Google se è tutto corretto. Google non risponde. Passano 5 giorni e il dominio è perduto.

,

È successo tutto di notte e tutto è rientrato alle 7.30 del mattino: il dominio tedesco di Google ha vissuto una pericolosa avventura fuori casa, lontano dalla proprietà del legittimo titolare, ma fortunatamente per il gruppo di Mountain View tutto è tornato a posto e non vi sono state conseguenze. Ora bisognerà solo capire cosa sia successo.

Google.de reindirizza a Goneo

Google.de reindirizza a Goneo

In piena notte Google.de è divenuto improvvisamente irraggiungibile. Al posto del motore di ricerca è comparsa una pagina ospitata dal provider Goneo.de recitante qualcosa come “nessun contenuto è disponibile per questo dominio, pregasi tornare più tardi». Ciò che vi è dietro ha qualcosa di paradossale.

Tutto inizia, secondo la ricostruzione di Google Blogoscoped, a metà Gennaio quando un utente (la cui confessione innocente giunge tramite The Register) chiede la registrazione di Google.de tramite il servizio Goneo. Goneo, senza approntare alcuna verifica, inoltra la richiesta al DeNic (il registro tedesco) da cui parte esplicita richiesta verso Google: la procedura è corretta? Da Mountain View non giunge risposta e per regolamento il dominio passa di mano dopo 5 giorni di attesa.

Il dominio, a questo punto, è formalmente perso. La situazione, per quanto incredibile, non è stata dolosa ed il tutto viene dunque immediatamente risolto. La notte brava del dominio .de si conclude all’alba con il ritorno della homepage del motore al suo legittimo posto.