QR code per la pagina originale

Libero e Tiscali 12 Mega : pro e contro

,

Mettiamo che io sia coperto dalle reti ADSL2+ di Wind Infostrada e Tiscali, mettiamo che mi interessi la 12 mega, vedendo le offerte di questi due operatori sembrano uguali, sia come banda sia come prezzo, entrambe costano 29,95 ? al mese.

Vediamo nel dettaglio quali pro e quali contro offrono queste due offerte; per prima cosa la copertura della rete Tiscali è minore rispetto alla rete di Wind Infostrada.
Tiscali offre la 12 mega in interleaved mentre Libero in fast, per chi non può fare a meno di giocare on line è consigliato il settaggio in fast, comunque anche se l’offerta è interleaved, ha un buon instradamento, pinga bene lo stesso (questa è una caratterista della rete Tiscali), non a caso esiste anche un’offerta a 10 mega proprio per giocare (Tiscali gaming).

Leggendo nei forum e blog, le 12 mega di Libero e Tiscali, basate in ADSL2+ su reti proprietarie IP, sono due buone connessioni, soprattutto per il prezzo.

Ci sono però delle cose che non sono subito evidenti, sul contratto ADSL Tiscali c’è una clausola (la nove: “Limitazione – Sospensione dei Servizi”) in cui c’è scritto che Tiscali può sospendere il servizio nel caso il cui venga registrato un traffico anomalo. In passato è successo che alcuni utenti Tiscali avevano generato un traffico anomalo (oltre 100 GB di dati in un mese), questi utenti avevano una connessione di tipo free con dei mesi gratis in promozione, fino ad oggi non è mai successo per le 6/12/24 mega di Tiscali.

Tiscali, non dichiara la soglia di quantità di traffico da non superare, per adesso questa clausola viene trascurata da Tiscali e soprattutto dai clienti, ma cosa succederebbe se un giorno Tiscali incominciasse dare più importanza a questa clausola?

Per Libero invece la domanda che sento più spesso è “ma la 12 mega è filtrata?”, attualmente non è filtrata, la questione dei “filtri anti-p2p” (traffic shaping) oramai è famosa.
Libero applica questi filtri nelle zone dove c’è saturazione sui virtual path, in modo da non fa collassare la banda in una determinata zona, questo avviene soprattutto sulle connessioni Libero in wholesale (quelle basate su rete telecom per intenderci) ed alcune volte sulle connessioni in ULL/SA.

Le 12 mega di Libero in circolazione, per il momento, sono ancora poche, difficilmente si potrà verificare carenza di banda perchè, essendo totalmente in IP, sono connesse ad apparati Gigabit Ethernet, mentre le 4 mega wholesale sono attestate su virtual path.

Video:Conio Accelera, i costi di rete