Con Vista si venderà qualche Mac in meno

Una ricerca dell’analista Gene Munster di Piper Jaffray consegna una serie di dati contrastanti circa l’andamento di Vista sul mercato, dati che risultano giocoforza ancora sbilanciati a seguito del piccolo terremoto causato dall’arrivo sistema operativo. Le prime conclusioni, però, iniziano a delinearsi, una su tutte: Windows Vista intaccherà il mercato Apple di striscio, determinando nel

Una ricerca dell’analista Gene Munster di Piper Jaffray consegna una serie di dati contrastanti circa l’andamento di Vista sul mercato, dati che risultano giocoforza ancora sbilanciati a seguito del piccolo terremoto causato dall’arrivo sistema operativo. Le prime conclusioni, però, iniziano a delinearsi, una su tutte: Windows Vista intaccherà il mercato Apple di striscio, determinando nel breve periodo un calo appena percettibile delle commesse.

Secondo Munster (fonte eWeek) Apple potrebbe passare dal 2.5% del mercato al 2.3% nel secondo trimestre dell’anno. Tutto ciò sulla scia del traino determinato dalla vendita dei pc con Vista OEM, traino che è considerato interessante dal 72% dei punti vendita monitorati (catena Best Buy) nonostante le attese della vigilia fossero addirittura maggiori. Munster prevede per i Mac una discesa solo temporanea ed il mercato della mela è nuovamente destinato a puntare verso l’alto nel medio periodo. La variabile che ancora manca in queste previsioni è Leopard: quando arriverà, il mondo Apple potrebbe vivere una nuova giovinezza ed i numeri al ribasso potrebbero essere rivisti.

Ti potrebbe interessare