Blockbuster si fa digitale con Movielink

Blockbuster potrebbe aprire il borsino e firmare un assegno da 50 mln di dollari per far proprio il servizio di download Movielink. Quest’ultimo è oggi nelle mani delle major della produzione cinematografica, il che rappresenta un’ottima opportunità

«La catena di noleggio video Blockbuster è in trattative per l’acquisto di Movielink, un’azienda che permette di scaricare film online di proprietà di alcune case produttrici di Hollywood»: la fonte della notizia è Reuters, ma i primi rumor giungono da alcune fonti anonime in contatto con il Wall Street Journal. L’operazione è quantomeno credibile per vari motivi legati soprattutto alle sinergie in grado di crearsi tra le parti in trattativa.

Movielink, infatti, è una joint venture legata a nomi quali Sony, Metro Goldwyn Mayer, Universal, Warner Bros e Paramount. Blockbuster, invece, rappresenta la più grande catena mondiale di distribuzione per le major della produzione cinematografica, il che mette le parti in condizione di giungere ad un accordo strutturalmente quasi logico.

I rischi per la catena Blockbuster giungono da rivali quali Walmart (Unbox), Apple (iTunes) o tutti gli altri sistemi di distribuzione video tramite download digitale. Giungendo sul mercato con il proprio brand, però, Blockbuster può far leva sul proprio brand e sulle proprie economie di scala per trasformare il pericolo in ghiotta opportunità, cavalcando così con efficacia i cambiamenti che la rete sta imponendo al settore.

Il valore commerciale dell’operazione è stimato in circa 50 milioni di dollari. Al momento le parti in causa si chiudono in uno stretto silenzio che suona quantomeno come una conferma delle trattative in corso.

Ti potrebbe interessare