QR code per la pagina originale

AMD prepara l’anti Santa Rosa

,

Con il lancio dell’architettura Core Intel si è ripresa prepotentemente la leadership tecnologica sia nel settore desktop che nel settore mobile.

L’unica arma che AMD ha potuto usare per contrastare lo strapotere tecnologico di Intel è il prezzo, tuttavia, in attesa dei prossimi K10, AMD continua a non perdere di vista Intel e si prepara a contrastare l’imminente nuova revisione della piattaforma Intel: Santa Rosa

Lo scorso dicembre AMD ha lanciato un po’ in sordina Kuma, la sua piattaforma mobile e stando a dailytech, sta preparando un consistente refresh per il lancio di Santa Rosa sfruttando il bagaglio tecnologico acquisito con l’accorpamento di ATI avvenuto lo scorso anno.

La nuova piattaforma si basera su processori con core Tyler, essenzialmente dei die-shrink a 65nm degli attuali processori con conseguente aumento di clock di processore e memoria (portata a 800MHz, sempre DDR2).

Per quanto riguarda chipset e GPU ovviamente si userà tecnologia ATI, utilizzando il nuovo chipset RS690T supportato per le operazioni di I/O dal southbridge SB700 e un derivato della X700 per la grafica.

Fra le altre features supportate c’è ovviamente anche il supporto agli HDD ibridi (presumibilmente per contrastare Robson) e il supporto al wi-fi 802.11n (draft).

Fin qui niente di eclatante, semplicemente AMD intende ribattere colpo su colpo le novità di Santa Rosa.

Ciò che dovrebbe destare interesse invece sono i consumi. A suo dire, infatti, l’autonomia passerà da 4 a 5 ore, dando il merito all’ottimizzazione fatta per cpu, gpu e chipset.

Non è che un consistente aiuto viene anche dall’HDD ibrido?

Video:Intel-AMD: CPU e GPU insieme