QR code per la pagina originale

Intel Montevina, nuova piattaforma mobile nel 2008

,

Iniziano a comparire sul web le prime informazioni sul successore di Santa Rosa, la prossima piattaforma mobile Intel che debutterà in primavera.

Pare ci saranno due versioni di Montevina, la Foundamental e la Professional:

Montevina Professional:

  • Penryn-based
  • Cantiga GM/PM chipsets with ICH9M-Enhanced
  • Echo Peak 3×3 AGN or 1×2 AGN
  • Shirley Peak 3×3 AGN or 1×2 AGN
  • Gigabit Ethernet
  • Intel AMT 4.0
  • Intel VT-x and VT-d
  • Intel Turbo Memory 2.0

Montevina Fundamental:

  • Penryn-based
  • Cantiga GM and PM chipsets with ICH9M
  • Echo Peak 3×3 AGN or 1×2 AGN
  • Shirley Peak 3×3 AGN or 1×2 AGN

Come si può notare, entrambe le piattaforme, integrano un nuovo chipset e i due nuovi moduli di comunicazione Echo Peak e Shirely Peak (presumo siano nomi in codice) che supporteranno rispettivamente il Wi-Max e il nuovo Wi-Fi in attesa dell’802.11n.

Degna di nota anche la presenza della seconda revisione di Robson (che prende il nome di Intel Turbo Memory) per accelerare l’avvio dell’OS e delle applicazioni più comuni, affiancando all’HDD un certo quantitativo di memoria solida, tecnologia che si mette in diretta concorrenza con gli hdd ibridi che si apprestano ad invadere il mercato.

Robson, nella sua prima incarnazione, sarà presente già a partire dall’imminente Santa Rosa e per ora, come per gli hdd ibridi, sarà compatibile solo con Windows Vista. Non ci sono informazioni riguardo le differenze fra le due versioni di Robson e gli hdd ibridi.

Insomma di carne al fuoco ce n’è tanta e Intel punta dritto contro due cose molto care agli utenti: i consumi e le capacità comunicative.

Speriamo tuttavia che per quando usciranno i primi portatili Montevina, il Wi-Max, qui da noi, inizi a diffondersi…

Video:Intel Neural Compute Stick 2