QR code per la pagina originale

Monitor LCD: pannelli, tempi di risposta e qualità cromatica

,

Fino a qualche anno fa la scelta del monitor era la più semplice nell’acquisto di un PC, gli unici parametri di cui si teneva conto erano la frequenza di aggiornamento e la risoluzione massima.

Oggi le cose si sono complicate non poco, sui volantini del centro commerciale di turno è facile trovare anche offerte di LCD a prezzi che sfiorano i 100 ?, ma cosa ci garantisce che quel monitor sarà adatto alle nostre esigenze e soprattutto quale è la differenza tra questi modelli economici e i rivali più costosi, è solo una differenza di marchio?

In realtà la fattura di un buon monitor dipende da diversi fattori, il più importante dei quali il pannello.

Esistono diversi tipi di pannelli LCD, ma non sempre il più costoso rappresenta la scelta ideale perchè un pò tutti hanno in realtà dei pro e dei contro. Se prendiamo, per esempio, un pannello di tipo MVA o s-PVA, più costoso, avrà si una qualità cromatica superiore a tutti gli altri pannelli, ma anche dei tempi di risposta superiori che potrebbero infastidire i giocatori.

I principali tipi di pannello attualmente sul mercato sono:

  • TN+Film (Twisted Nematic)
  • s-IPS (Super In-Plane Switching)
  • MVA (Multi-domain Vertical Alignment)
  • s-PVA (Super Patterned Vertical Alignment)

I primi sono pannelli economici, quelli di cui si trovano spesso le offerte sui volantini. Sono pannelli che possono andare bene a qualsiasi utente che usa il PC per giocare, in quanto dotati di tempi di risposta molto bassi, ma, di contro, di una qualità cromatica abbastanza scadente.

Infatti, la velocità delle scene, nel gioco, non lasciano spazio ad apprezzamenti della qualità cromatica, ma tempi di risposta ridotti permettono un minore “effetto scia” ravvisabile maggiormente su pannelli con un maggior tempo di risposta.

Al giocatore non interessa nemmeno l’angolo visuale, ovvero la possibilità di guardare il pannello da posizioni angolate, che su questo tipo di pannello è abbastanza limitato.

La qualità cromatica migliore, invece, a discapito del tempo di risposta, si ottiene con i più costosi pannelli PVA ed MVA. In campo professionale, soprattutto nel settore grafico, il fattore più importante per un monitor è l’accuratezza della riproduzione dei colori.

Non si può rischiare che un colore, rappresentato dal monitor in un modo, venga poi, ad esempio, in fase di stampa o di visualizzazione su televisore, riprodotto differentemente. In tale ambito è anche importante l’angolo visuale, sempre abbastanza elevato su questo tipo di pannello, mentre il tempo di risposta influisce ben poco.

I pannelli IPS, oggi s-IPS, rappresentano una sorta di via di mezzo tra PVA, MVA e TN. Essi sono caratterizzati da una discreta rappresentazione dei colori e da un tempo di risposta superiore ai pannelli TN ma inferiore ai PVA ed agli MVA e proprio per queste sue caratteristiche, il pannello s-IPS è quello che rappresenta attualmente il miglior compromesso per un utlizzo ibrido.

Video:Zeiss ZX1, integrazione con Adobe Lightroom