HTC: due nuovi modelli di UMPC

HTC (New Orleans High Tech Computer Corp) si appresta a introdurre nel mercato i suoi primi due modelli di UMPC (Ultra Mobile PC). Il primo, più pc che palmare prende il nome di HTC Shift e ha le caratteristiche di un vero computer. E’ equipaggiato con windows vista, uno schermo da 7″, hdd da 30GB

HTC (New Orleans High Tech Computer Corp) si appresta a introdurre nel mercato i suoi primi due modelli di UMPC (Ultra Mobile PC).

Il primo, più pc che palmare prende il nome di HTC Shift e ha le caratteristiche di un vero computer. E’ equipaggiato con windows vista, uno schermo da 7″, hdd da 30GB (presumibilmente da 1.8″) e connettività con tutti i protocolli radio esistenti (UMTS/HSDPA Tri-Band, GSM/GPRS/EDGE Quad-Band, Bluetooth 2.0 e Wi-Fi)

Il secondo, invece, HTC Advantage, è più palmare che PC, utilizza sempre un Sistema Operativo Microsoft, ma questa volta in versione Mobile, nel dettaglio Windows Mobile 6. E’ più compatto del fratello maggiore, avendo uno schermo da 5″ e caratteristiche tipiche di un palmare con un hdd da 8GB (1″ di form factor), 256MB di RAM e card reader per le sole miniSD.

Il prezzo di questi gioellini? Il minore dei due costa 1.099? e sarà disponibile qui da noi a partire dal prossimo mese di Aprile.

Per il secondo invece hanno preferito risparmiarci lo shock comunicando soltanto che lo vedremo in un generico terzo trimestre 2007.

I Video di Webnews

Cos’è il machine learning

Ti potrebbe interessare
AgfaPhoto DV600uw, fotocamera subaquea fino a 10 metri
Imaging

AgfaPhoto DV600uw, fotocamera subaquea fino a 10 metri

AgfaPhoto ha annunciato la fotocamera compatta DC-600uw, subacquea fino a 10 metri. La digicam è in grado di registrare filmati a risoluzione ottimizzata per YouTube e ha un sensore da 6 megapixel. Una memoria interna da 32 MB, di cui solo metà disponibile per salvare dati, si affianca allo slot di memoria compatibile con schede

Netflix cresce attraverso i film online
Web e Social

Netflix cresce attraverso i film online

Netflix Inc., secondo quanto riportato dal direttore finanziario della società, Barry McCarthy, punta a guidare il mercato dei film su Internet, malgrado l’agguerrita concorrenza dei giganti del Web come Apple e Amazon. Una delle principali ragioni, ha spiegato il dirigente, è che guardare i film su Internet non è facile, mentre Netflix può soddisfare i