QR code per la pagina originale

Anche Telecom si adegua al decreto Bersani

,

Sul sito del 187.it (ed anche sul 191.it per l’ADSL rivolta al business) di Telecom Italia è apparsa una news molto importante per parecchi utenti, finalmente anche Telecom si è adeguata al decreto Bersani.

Dal 4 Aprile è possibile disdire in qualsiasi momento l’ADSL senza pagare penali, ma attenzione, come avviene già per altri operatori (per esempio Wind) c’è da pagare un importo di 40 euro per la disattivazione del servizio Alice ADSL.

L’importo da pagare di 40 euro per la disattivazione oramai sta diventando un escamotage fra gli operatori, hanno trovato il modo per farsi pagare lo stesso, perchè fino ad un mese fa, nessun operatore ha mai chiesto soldi per la disattivazione del servizio. A livello tecnico non c’è nessuna operazione particolare da fare che giustifichi la richiesta.

La news pubblicata sul sito del 187.it ricorda che l’importo sarà fatturato dal 1° maggio, il decreto riguarda non sono le linee ADSL di Alice ma anche le linee per la fonia analogiche RTG e digitali ISDN.

Nelle ultime righe della news si legge che i contratti aggiornati e la modulistica relativa all’adeguamento sono in corso di pubblicazione. Non è specificato se le modifiche sono retroattive, ma non vi preoccupate il decreto Bersani è retroattivo, quindi anche i “vecchi clienti” potranno disdire in qualsiasi momento senza pagare penali.