ST Microelectronics e Intel investono su Catania

Voci sempre più insistenti vogliono come imminente l’annuncio di una joint venture fra la nostrana ST Microelectronics e Intel, per l’apertura di una nuova ala negli impianti di ST Microelectronics di Catania.La nuova ala, a quanto pare, è già stata ultimata da tempo ma attualmente non sono stati acquistati ancora i macchinari adatti.Sempre stando alle

Voci sempre più insistenti vogliono come imminente l’annuncio di una joint venture fra la nostrana ST Microelectronics e Intel, per l’apertura di una nuova ala negli impianti di ST Microelectronics di Catania.

La nuova ala, a quanto pare, è già stata ultimata da tempo ma attualmente non sono stati acquistati ancora i macchinari adatti.

Sempre stando alle voci che si sentono in rete, la nuova partnership dovrebbe impegnare le due società per la produzione di memorie flash su wafer da 12″.

La nuova joint venture dovrebbe essere formata per il 47% da ST Microelectronics, per il 43% da Intel e per il restante 10% da altri investitori.

Sono già stati definiti i manager della nuova società e si aspetta l’annuncio ufficiale durante la riunione degli azionisti di STM del 26 Aprile.

Inutile dire che questa sarebbe una notizia sensazionale per l’industria ICT italiana, che vede ST Micro collezzionare risultati positivi a un ritmo impressionante. Sarebbe uno dei pochi grandi investimenti di aziende straniere sul territorio italiano per quanto riguarda l’industria dei semiconduttori, il che lascia ben sperare.

C’è comunque chi dice che per un rilancio significativo dell’industra high tech italiana, serva, prima di ogni altra cosa, una pesante revisione del sistema legislativo con uno sfoltimento delle procedure, prendendo come modello altri stati europei leader come la Germania.

Ti potrebbe interessare
Il futuro dei droni per DJI
Droni

Il futuro dei droni per DJI

DJI ha pubblicato un video concept dove immagina il futuro dei droni; il concept Phantom X sarà in grado di evitare gli ostacoli e di seguire le persone

Sharp Aquos DX: HDTV da 20″ con registratore Blu-ray integrato
blu ray hdtv sharp

Sharp Aquos DX: HDTV da 20″ con registratore Blu-ray integrato

Arriva da Sharp la prima HDTV LCD da 20 pollici con lettore Blu-ray integrato: si tratta dell’Aquos 20 DX.Il modello in questione, che per primo in questa fascia di mercato integra un registratore Blu-ray, consente, grazie al sintonizzatore digitale integrato, di programmare attraverso l’apposita guida e di registrare le trasmissioni TV in diversi formati quali

Sharp X68000, l’home computer “made in Japan”
atari motorola sharp

Sharp X68000, l’home computer “made in Japan”

Spesso chiamata anche X68k, si tratta di un vero e proprio home computer made in Japan e prodotto dalla Sharp Corporation, il quale ha vissuto un’ottima carriera come sistema per videogiochi.Il cuore di questa macchina è una CPU Motorola 68000, adottata anche negli stessi anni da Amiga e Atari ST. Ma le differenze si fermavano