QR code per la pagina originale

Soluzioni audio esterne: professionali e non

,

Spesso l’insufficienza del sistema audio integrato può dettare l’esigenza dell’installazione di una scheda audio professionale, soprattutto nel caso dei portatili dove il sistema analogico di base risulta abbastanza carente.

Una seconda scheda audio è utile però anche in ambienti professionali, dove più che le migliori performance, di cui sicuramente già si dispone, interessa il poter passare rapidamente da una sorgente all’altra nel minor tempo possibile.

In entrambi i casi la soluzione ideale è rappresentata da schede audio USB, rapide da installare e da rimuovere all’occorrenza.

Per chi non ha particolari esigenze sono disponibili dei semplici dongle USB, da poter portare sempre con se nel taschino, ridottissimi dal punto di vista dello spazio ma non sufficientemente professionali, facili da trovare a pochi euro anche su ebay.

Questi dongle dispongono di un’uscita analogica, che può essere successivamente convertita in digitale tramite un ulteriore decoder esterno e di un ingresso microfono, mentre nativamente arrivano a supportare un sound 3D di tipo virtuale nonchè i vari standard Xear 3D, CRL 3D, EAX 2.0, DirectSound 3D, e AC-3.

Per chi invece desidera qualcosa di professionale, note aziende del settore mettono a disposizione dei veri e propri pre-amp USB, come il Digital Music SX di Creative Labs, azienda leader inventrice della Sound Blaster, la scheda audio più famosa al mondo.

Il Digital Music SX è una piccola stazione audio, dotata di numerosi I/O ai quali poter collegare qualsiasi tipo di sorgente e che riesce a funzionare anche da pre-amp a PC spento. Infatti, dotato di un alimentatore esterno, il Digital Music SX può essere utilizzato indipendentemente dal PC per l’ascolto di audio derivante da sorgenti esterne e può essere comandato anche a distanza grazie al telecomando in dotazione.

Video:LG V10, il phablet con due display