eBay tra improbabili aste e dati trimestrali

Lisa Perry, 45enne del Minnesota, ha messo tutti i suoi beni in vendita su eBay per abbracciare i principi del Buddismo. Non sarà comunque la sua asta ad incidere sui risultati trimestrali di prossima presentazione, con forti attese su PayPal e Skype

Parliamo di

A 45 anni ha abbracciato il Buddismo ed ha voluto far proprio il dogma dell’abbandono di ogni attaccamento alle cose. Tutto quel che di materiale c’è stato nella sua vita, perciò, verrà allontanato da se stessa, non senza prima averne tratto lucro (da poter devolvere in opere caritatevoli o per cambiare idea prima del passo estremo). Il suo nome è Lisa Perry, vive a St.Paul nel Minnesota e l’asta è in svolgimento su eBay (anche se al momento il materiale proposto non è stato quotato più di 2500 dollari).

Non sarà comunque l’asta di Lisa Perry ad incidere sulla trimestrale del gruppo, prossima alla comunicazione. Dagli analisti giungono buone attese ed il valore del titolo è cresciuto nelle ultime settimane di oltre il 15% tornando a livelli dimenticati ormai da mesi. Se il core business eBay sembra essere in recidiva difficoltà, maggiori promesse sembrano invece arrivare da attività “collaterali” quali PayPal e Skype, asset sempre più presenti nel bilancio del gruppo e finalmente in grado di far sentire la propria voce. I responsabili non commentano le ipotesi della vigilia, adducendo la stretta necessità di doversi attenere alle comunicazioni ufficiali previste dalle dinamiche della quotazione sul mercato azionario.

Per quanto riguarda PayPal è di queste ore il comunicato di un accordo siglato con Yahoo per promuovere congiuntamente il sistema di pagamento eBay ed il sistema promozionale Panama: per gli utenti transazioni gratuite fino a fine anno e fino a 100 euro di sconto per le promozioni accordate al sistema Yahoo.

Il titolo eBay è oggi a quota 35 dollari, la cifra più alta raggiunta nel 2007. Ad inizio 2006 il gruppo toccava quota 46 dollari prima di abbandonarsi ad un lento declino a cui solo recentemente il management ha posto rimedio riorganizzando il tariffario del bazar e dando vita alle prime sinergie tra i maggiori asset del gruppo (eBay/PayPal/Skype): se le ultime novità ancora non potranno incidere sul bilancio trimestrale, l’imporsi dei vari strumenti sul mercato è destinato a filiare buone prospettive di lungo periodo.

Ti potrebbe interessare