I Tag dei file, una proprietà comoda per le ricerche

Le proprietà dei file sono sempre state un ottimo metodo per individuare, nell’ambito di una ricerca, determinate caratteristiche del file oltre ovviamente al nome stesso. Tipicamente l’ordinamento di un elenco di file è possibile farlo per nome (alfabetico) o per data di creazione e modifica, per autore, per tipologia di file. La novità è stata

Le proprietà dei file sono sempre state un ottimo metodo per individuare, nell’ambito di una ricerca, determinate caratteristiche del file oltre ovviamente al nome stesso. Tipicamente l’ordinamento di un elenco di file è possibile farlo per nome (alfabetico) o per data di creazione e modifica, per autore, per tipologia di file. La novità è stata l’introduzione della proprietà Tag.

I tag sono definiti dall’utente, non dal sistema operativo e questo è un grande vantaggio. Spesso, infatti, il nome del file è fuorviante rispetto al suo contenuto e risulta quindi difficoltoso individuarlo. Con la possibilità di impostare il contenuto del tag, diventa possibile associare al file di volta in volta qualunque commento: “Famiglia”, “Lavoro”, “Inverno 2007”, “Bozze”… una volta attribuito, il tag diventa una effettiva proprietà del file.

Quando successivamente andremo a effettuare una ricerca, potremo scegliere di utilizzare il tag “famiglia” esattamente come ad esempio la proprietà nome file: il sistema ci restituirà tutti i file cercando nei tag il contenuto “famiglia”.

Per impostare la proprietà Tag è necessario semplicemente selezionare il file e dal riquadro Proprietà, cliccare nel campo “Aggiungi Tag” e scrivere ciò che si desidera. Qualora il riquadro Proprietà non fosse visualizzato, per impostazione predefinita, è sufficiente cliccare con il tasto destro del mouse per far comparire il menu contestuale da cui scegliere sempre “Proprietà” e da qui selezionare la scheda Dettagli e quindi cliccare nel campo Tag.

Purtroppo non per tutti i tipi di file è possibile impostare tale proprietà. Alcuni di questi sono i file con estensione .txt (i documenti del Blocco Note) e quelli .rtf (alcuni documenti scritti in Word ma con un formato diverso), mentre per altre tipologie di file è invece possibile impostare ulteriori proprietà: per le immagini jpg ad esempio è infatti possibile impostare l’Autore, il Titolo, un testo di commento e anche la Classificazione (il gradimento espresso in stelline!)

Ti potrebbe interessare