QR code per la pagina originale

Come ascolto il museo con il 2.0

,

L’Italia è definito il Bel Paese anche per il suo vastissimo patrimonio artistico e culturale, spesso non promosso adeguatamente; se consideriamo vetrine online come il portale del Turismo Italiano Italia.it c’è da essere pessimisti per il futuro.

Cosa si può fare concretamente per avvicinare il settore del turismo alla Rete?

Una soluzione può essere quella di pensare a Internet come un bacino di utenza per una moltitudine di pubblico da catturare ma soprattutto da coccolare, quindi, siti web più accessibili e moderni che siano funzionali e interagiscano con chi è interessato all’arte, ai musei, ai viaggi, ma non solo.

Spesso non tutti i monumenti e i musei mettono a disposizione le audioguide in maniera gratuita e soprattutto sul sito web ufficiale, per questo motivo sono nati siti web che offrono dei Podcast realizzati dagli utenti stessi, seguendo quelli user generated content di cui ultimamente tanto si discute.

AudioSnacks cerca di creare una community virtuale nella quale scambiarsi e condividere informazioni audio per cercare, scaricare (anche a pagamento) audiotours di città e musei realizzate dagli utenti stessi.

Sono presenti anche contenuti professionali ma il fascino di ascoltare Chicago raccontata da un poeta ebreo è unico e davvero originale.

Ho curiosato nella mappa di AudioSnacks e ho visto che in Italia queste guide si fermano a Roma e non proseguono al Sud Italia, come se la Penisola fosse spezzata.

Provate a cercare i siti web dei monumenti più visitati d’Italia nel 2006… cosa ne pensate?