QR code per la pagina originale

Le Cartelle Personali gestiscono tutti i documenti, ma dove sono realmente i file?

,

Per semplificare sempre di più la vita degli utenti, in Vista è stata introdotta una nuova gestione delle cartelle personali differente rispetto alle precedenti versioni di Windows. Eravamo infatti abituati a una cartella denominata Documenti, nella quale venivano salvate la maggior parte dei file delle applicazioni facendo si che fosse stato semplice ritrovarli successivamente.

In Vista la cartella Documenti si è trasformata nella Cartella Personale che possiede il nome dell’utente che ha effettuato l’accesso (e che ovviamente ha un account abilitato sul sistema) e all’interno di questa vengono create altre sottocartelle allo scopo di ordinare e suddividere ulteriormente per categorie i file delle applicazioni.

All’interno della cartella personale troviamo le seguenti sottocartelle:

  • Collegamenti: contiene link alle cartelle utilizzate più spesso per default. E’ possibile anche impostarne di nuovi e la cosa più importante è che i link verranno visualizzati in ogni finestra nella parte sinistra.
  • Contatti: contiene i contatti personali. E’ possibile utilizzare Contatti in modo autonomo o con Windows Mail (il successore di Outlook express) o con programmi compatibili.
  • Desktop: è il collegamento al proprio desktop. Comodo quando, per esempio, si vogliono copiare tutti i file sul desktop in una cartella di backup.
  • Documenti: ha la stessa funzione di raccolta della maggior parte dei file delle applicazioni.
  • Download: è la cartella predefinita per il download di qualunque cosa arrivi da internet.
  • Immagini
  • Musica
  • Partite salvate
  • Preferiti: i collegamenti ai siti web preferiti
  • Ricerche: questa cartella contiene, oltre ad alcune ricerche tipiche predefinite, quali i documenti recentemente modificati o i documenti condivisi, anche tutte le ricerche che abbiamo effettuato e precedentemente salvato.
  • Video

Ogni cartella mantiene le impostazioni di visualizzazione più appropriate per il tipo di documenti che contiene così da ottimizzare al massimo la fruibilità: le cartelle immagini e video, per esempio, contengono delle immagini di preview sufficientemente grandi da poterle interpretare, mentre la cartella musica visualizza informazioni dettagliate su Autore, Album e così via.

Questo è di aiuto in merito all’organizzazione dei propri file in archivi categorizzati e inoltre il tutto è gestito in maniera indipendente dall’effettiva posizione dei file sull’Hard Disk: le cartelle personali sono a loro volta collegamenti ad altre cartelle fisiche presenti sul disco rigido e questo fa si che sia possibile ottimizzare al meglio lo spazio di memoria che abbiamo a disposizione.

Una condizione tipica (e spesso anche consigliata) è la possibilità di archiviare i file della cartella Documenti in un hard disk secondario (anche semplicemente una partizione diversa) in modo da tenere separati i file del sistema operativo da quelli di uso personale o addirittura utilizzare un hard disk esterno in modo da potere trasportare i dati da un PC a un altro.

Per potere realizzare tale configurazione la procedura da utilizzare è molto semplice e consiste nel cercare la tab Percorso dopo aver visualizzato le Proprietà della cartella; dalle opzioni del Percorso è possibile effettuare l’operazione di Spostamento della cartella. Possiamo persino posizionare la cartella in un percorso di rete.

Il risultato finale è che possiamo avere, per esempio, la cartella documenti su un hard disk esterno, la cartella dei preferiti su un percorso di rete condiviso, i file di immagini e video sul PC più potente della rete e i file di musica sulla consolle stereo in salotto!

Inutile fantascienza? Chissà, magari tra qualche anno gestiremo in questo modo anche il frigorifero e la lavatrice!!!

Video:Just Cause 3 – Video Recensione