Da ATI novità anche per il settore Mobile

Oltre alla tanto attesa Radeon HD 2900 XT, il 14 maggio ATI lancerà anche 5 nuove GPU destinate al settore “Mobile”, le nuove ATI Mobility Radeon.I modelli saranno HD 2300, HD 2400, HD 2400XT, HD 2600 e HD 2600XT e godranno tutte del marchio “Certified for Windows Vista”, che garantirà l’esecuzione ottimale di Windows Vista

Oltre alla tanto attesa Radeon HD 2900 XT, il 14 maggio ATI lancerà anche 5 nuove GPU destinate al settore “Mobile”, le nuove ATI Mobility Radeon.

I modelli saranno HD 2300, HD 2400, HD 2400XT, HD 2600 e HD 2600XT e godranno tutte del marchio “Certified for Windows Vista”, che garantirà l’esecuzione ottimale di Windows Vista sui nuovi Laptop su cui saranno montate.

Su queste GPU conosciamo ancora poco, in particolare della HD 2300 sappiamo che godrà della tecnologia Avivo HD che contribuirà a una migliore esecuzione di filmati HD DVD e Blu-Ray, mentre la decodifica avverrà a livello hardware grazie all’Universal Video Decoder (UVD).

L’ottimizzazione della durata della batteria sarà affidata all’ATI PowerPlay 7.0 che consentirà di specificare vari “power-states” differenti per frequenze e voltaggi a cui la scheda dovrà girare.

Grazie alle limitazioni di alcuni power-states, infatti, la GPU potrà girare con il minimo indispensabile, riducendo al massimo possibile il suo consumo.

Ti potrebbe interessare
Causa collettiva alla Apple per i monitor dell’iMac
fotocamere

Causa collettiva alla Apple per i monitor dell’iMac

Qualche giorno fa è trapelata la notizia secondo la quale la Apple avrebbe patteggiato con i due privati che avevano intentato, nei confronti dell’azienda di Cupertino, una causa relativa al numero di colori visualizzabili dai monitor del MacBook e del MacBookPro.E soltanto un paio di giorni fa è stata presentata presso un tribunale di San

Google raddoppia il GoogleBot
Software e App

Google raddoppia il GoogleBot

Improvvisamente i GoogleBot diventano due. L’attività è segnalata in seguito alle tracce lasciate nei file di log di svariati siti, ma rimangono ignote le cause. Disfunzione? Operazioni di ricalcolo del PageRank? Nuove funzionalità del motore?