QR code per la pagina originale

Antivirus, tra falle e luci da disco…

,

Torno a parlare di antivirus a causa di recenti falle critiche scoperte in tre di questi diffusi programmi e colgo l’occasione per muovere una (diversa) critica generale per i programmi per la sicurezza: perché si sbizzarriscono così tanto in interfacce “pesanti”, “flashanti” e… (il più delle volte) decisamente bruttine?

Suggerisco agli utenti di antivirus CA (Computer Associates), Symantec (Norton) e McAfee di aggiornare i loro programmi se già non l’hanno fatto, perché sono state rilevate delle vulnerabilità ritenute critiche.

  • Bollettino Computer Associates
  • Bollettino McAfee VirusScan
  • Bollettino Symantec Norton Antivirus

L’antivirus è uno strumento importante per la propria sicurezza, non si può mai sapere quanto affidabile è il software che installiamo o gli allegati che decidiamo di aprire, magari perché arrivano da un amico… Tuttavia la scelta del pacchetto va fatta con attenzione.

Quando ho appreso questa notizia mi son chiesto se una curiosità che mi affligge da tempo non possa essere in qualche modo collegata… Da tempo mi chiedo perché programmi che secondo me dovrebbero essere invisibili all’utente il più possibile, mostrino pop-up colorati per dirci cose inutili (del tipo “tutto ok!!!”), o come certi firewall che per default ti mostrano ogni sorta di port-scan che bloccano.

Che dire poi dei suoni che molti associano al ritrovamento di un virus? Sirene, Eminem che canta impazzito, filmati HD che ricordano la cattura di Al Capone. Quest’orgia son et lumière oltre ad essere fastidiosa porta con se un certo numero di megabytes di memoria per le immagini, le animazioni, i suoni.

Le interfacce fatte ad hoc hanno anche un altro problema: non si integrano con quella del sistema operativo e diventano spesso obsolete.

Se gli sviluppatori si dedicassero un pochino di più al programma semplificandolo e puntando all’efficacia… secondo voi verrebbero risolte entrambe le questioni (meno bug e meno pop-up)?